A- A+
Costume
Borsalino va all’asta per 7,8 milioni
Borsalino il 12 luglio andrà all’asta per 7,8 milioni (più le imposte): è stato pubblicato il bando di gara per l’acquisto della fabbrica e dei beni mobili dell’azienda di Alessandria specializzata nella produzione di cappelli. Non verrà invece messo all’asta il marchio, già acquisito dall’imprenditore Philippe Camperio lo scorso giugno. Le offerte, si legge nel bando, dovranno pervenire nello studio torinese dell’avvocato Stefano Ambrosini, che ha curato il fallimento, entro le ore 16 del prossimo 12 luglio.
 
Le offerte dovranno pervenire nello studio torinese dell'avvocato Stefano Ambrosini, che ha curato il fallimento,come scrive Mf Fashion, entro le ore 16 del prossimo 12 luglio. La base d'asta è stata concordata con la società proprietaria Haeres equita, tenendo conto della perizia da 3,2 milioni per la fabbrica di Spinetta e la storica boutique in corso Roma, nonché dei 4,5 milioni per i beni mobili. Nel bando è consentita la possibilità di avanzare offerte inderiori fino a 6,4 milioni, mentre i rilanci dovranno essere di almeno 100 mila euro.
Tags:
borsalinoborsalino asta
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.