A- A+
Costume
Bottega Veneta e l'addio di Tomas Maier. "Effetto Gucci" nella moda

L'addio di Tomas Maier a Bottega Veneta indica che qualcosa nella moda sta cambiando. E a imporre un nuovo paradigma alle maison, non solo Kering, è il dirompente successo di Gucci. Ora l'obiettivo è essere riconoscibili e saper arrivare all’immaginario (e al portafoglio) dei Millennials, come spiega PambiancoNews. "Bottega Veneta è la maison di oggi principalmente grazie all’apporto creativo di altissimo livello di Tomas che ha riportato il marchio a essere riferimento indiscusso nella scena del lusso. La sua visione creativa ha valorizzato magnificamente l’expertise unica degli artigiani della maison", ha dichiarato François-Henri Pinault, il proprietario del gruppo Kering di cui la maison fa parte. "Sono profondamente grato a Tomas e lo ringrazio personalmente per il lavoro svolto e per l'eccezionale successo che ha contribuito a raggiungere".

Eppure, oggi pare necessaria una creatività più di rottura, come suggeriscono gli exploit, tra le controllate di Kering, di Gucci by Alessandro Michele e di Balenciaga targata Demna Gvasalia. E così, come scrive ancora PambiancoNews, in Lvmh si scommette su Hedi Slimane per Céline, che introdurrà per la prima volta il menswear e la couture. Disruptive anche la nomina di Virgil Abloh, mente del fenomeno Off-White, al vertice creativo dell’uomo di Louis Vuitton, mentre, a Londra, toccherà a Riccardo Tisci, lo stilista che ha già traghettato Givenchy nel nuovo millennio, il compito di ‘svecchiare’ Burberry con una nuova identità.

Tags:
bottega venetatomas maier
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.