A- A+
Costume
Campania, frantoi aperti alla solidarietà. Un'iniziativa di Aprol e Coldiretti

Alla scoperta dell’olio extravergine d’oliva campano con un percorso riservato ai diversamente abili, su tutto il territorio regionale. È il tema dell’iniziativa “Frantoi Aperti alla Solidarietà”, promossa dall’organizzazione degli olivicoltori Aprol Campania, in collaborazione con la federazione regionale di Coldiretti, domenica 28 ottobre 2018. Nelle cinque province della regione sono coinvolti tredici frantoi, dove altrettanti tecnici di Aprol faranno da tutor dell’olio per gli ospiti, guidandoli all’interno degli impianti produttivi e dove possibile anche negli uliveti. Alla fine del percorso i visitatori potranno seguire un laboratorio di degustazione dell’olio Evo per imparare a riconoscerne i sentori e le caratteristiche.

Gli oleifici coinvolti sono: in provincia di Avellino i frantoi Barbieri di Paternopoli e Fam di Venticano; in provincia di Benevento il frantoio Zampelli di San Nicola Manfredi; in provincia di Caserta i frantoi Rao di Sant'Angelo d'Alife, Mondrone di Caiazzo, Fragola Spinosa di Piedimonte Matese e Migliozzi di Teano; in provincia di Napoli l’azienda Ambrosio di Terzigno; in provincia di Salerno l’oleificio Candela di Buccino, il frantoio Galardo di Roccadaspide, le fattorie degli Alburni di Aquara, il frantoio Peteca di Giffoni Valle Piana e l’oleificio Val Calore di Castel San Lorenzo.

Testimonial di Frantoi Aperti 2018 è Nicola Ruzza, giovane di Fontanarosa affetto dalla sindrome di Down, che il 2 giugno è stato insignito dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana per "il suo esempio di grande umiltà, impegno e dedizione per la vita, il lavoro e il sociale".

“Da quest’anno -spiega Francesco Acampora, presidente di Aprol Campania- la nostra organizzazione intende legare il valore dell’olio extravergine all’impegno sociale. Vogliamo aprire l’educazione alla sana alimentazione a tutti, senza barriere. Spesso l’approccio al gusto e all’alta qualità è vissuto come un’esperienza riservata a pochi gourmet. Il cibo giusto, sano e garantito secondo noi invece deve essere patrimonio condiviso e accessibile. Oltre alle note qualità organolettiche dell’olio extravergine, è importante trasferire le informazioni utili a riconoscerne le caratteristiche legate alla biodiversità del territorio. Un ringraziamento speciale va ai frantoi che hanno aderito all’iniziativa di Aprol, dimostrando grande sensibilità”.                                                                                                                                                                   

Con questa iniziativa -sottolinea Angelo Petolicchio, consigliere nazionale Aprol e titolare del Frantoio Terre Picentine di Giffoni Valle Piana- cerchiamo di far capire il valore e l’importanza delle attività sociali in agricoltura, un settore che è stato sempre al fianco di tutti. Tanto è vero che le nostre strutture stanno facendo richiesta di poter fare formazione anche agli extracomunitari inserendoli nelle attività delle imprese agricole affiancando in questo modo gli imprenditori diversamente abili”.

La Campania possiede oltre 74 mila ettari coltivati ad oliveto, di cui il 5% circa con metodi di produzione biologica. Le principali varietà olivicole campane sono: l'Ogliarola, la Marinese e la Ravece in provincia di Avellino; l'Ortice, l'Ortolana e la Racioppella in provincia di Benevento; l'Asprinia, la Tonda, la Caiazzana e la Sessana in provincia di Caserta; l'Olivo da olio (detta anche Cecinella o Minucciolo) in penisola Sorrentina, Napoli; la Rotondella, la Carpellese, la Nostrale, la Salella, la Biancolilla e la Pisciottana in provincia di Salerno. A queste autoctone vanno aggiunte varietà come il Leccino e il Frantoio, che pur non essendo autoctone sono presenti da lungo tempo in varie zone della regione. L’olio nuovo esprime al meglio le proprietà organolettiche, antiossidanti e nutrizionali che tendono a deperire nel tempo. In Campania sono cinque le Dop: Cilento, Colline Salernitane, Irpinia - Colline dell'Ufita, Penisola Sorrentina e Terre Aurunche.                                                                                                                                     

Commenti
    Tags:
    salernonapoliavellinocaserta
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

    Scatti d'Affari
    SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


    casa, immobiliare
    motori
    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.