A- A+
Costume
Earth Hour da record in Italia, luci spente in 400 siti

Dal Colosseo al Maschio Angioino, da Piazza S. Marco a Venezia al teatro Massimo di Palermo. Sono oltre 400 in Italia i siti piu' o meno famosi che questa sera spegneranno le luci per un'ora per dare un segnale contro i cambiamenti climatici. L'iniziativa si chiama Earth Hour, l'ora della Terra, ed e' stata lanciata per la prima volta 10 anni fa' dal Wwf. Il buio calera' sui luoghi simbolo di 178 paesi al mondo alle 20.30 ora locale e terminera' domani mattina nel Pacifico. A Roma, questa sera, Piero Angela spegnera' le luci della Fontana di Trevi: il monumento si colorera' poi con speciali luci a led colorate e il messaggio #oradellaterra. Nella capitale il buio calera' anche sulla Basilica di San Pietro, sul Colosseo e sui palazzi della politica. Allo Stadio Olimpico nel match Roma-Inter, la padrona di casa giochera' la "sua partita" contro i cambiamenti climatici: grazie a un accordo con l'AS Roma, ci saranno iniziative speciali anche da parte della societa' giallorossa, con spazi dedicati sulla divisa e all'Olimpico. Luci spente anche al castello Sforzesco di Milano, mentre la Fiera ospitera' stasera, grazie anche alla collaborazione con Altromercato, la piu' grande cena sostenibile e solidale a lume di candela presso la Fiera.

Il buio calera' poi su Maschio Angioino, Castel dell'Ovo e piazza del Municipio a Napoli, Battistero e Palazzo del Governatore a Parma; scalinata del Pincio, Palazzo vecchio, Ponte Vecchio, Cupola del Duomo, Davide San Miniato, Palazzo medici Riccardi, Palazzo Socrate Strozzi a Bologna. Luci spente sulla facciata della Stazione di SM Novella a Firenze, Piazza del Campo a Siena e a Pisa con la Torre e Piazza dei Miracoli. A Venezia, si spegne Piazza S. Marco mentre a Verona l'Arena, a Padova Piazza dei Signori, Piazza della Frutta, Piazza delle Erbe e la Facciata di Palazzo Moroni. Significativo lo spegnimento della Basilica di S. Bernardino, a L'Aquila, a pochi giorni dall'anniversario del terribile terremoto. Aderisce anche il Parco Nazionale della Majella, che spegne la sua sede di Sulmona. In Molise blck out di un'ora in ben 43 comuni. In Sicilia partecipano Palermo, che spegnera' le luci del teatro Massimo, e Catania. Adesioni anche nel mondo dello sport: i capitani di tutte le squadre di serie B indosseranno una fascia verde al braccio e, su tutti i campi, lo speaker di ogni stadio leggera' un messaggio audio a sostegno dell'iniziativa; i capitani delle quattro squadre del 24° turno del campionato della Serie A indosseranno una maglia verde durante il riscaldamento e leggeranno un messaggio prima della palla a due a sostegno dell'iniziativa. "L'Ora della terra e' molto piu' di un evento simbolico: e' un movimento di cittadini di tutto il pianeta che manifestano la volonta' di agire contro i cambiamenti climatici e fare la propria parte", ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia, ricordando che la campagna prende vita quest'anno anche sulla scia positiva dell'accordo globale sul clima. (AGI) Rmb/Mau

Tags:
heart hour italialuci spente heart hour
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.