A- A+
Costume
Galleria Continua inaugura un nuovo spazio espositivo al St Regis di Roma

Galleria Continua festeggia trenta anni di attività con l’apertura di una nuova sede espositiva: Galleria Continua / Roma, presso The St. Regis Rome. In programma non solo mostre ma anche talk, incontri, percorsi educativi e didattici, workshop e visite guidate per le scuole.Sarà l’artista cubano José Yaquead inaugurare con le sue opere il nuovo spazio. Testimone e rappresentante di un percorso della galleria volto a intrecciare relazioni tra culture, geografie e individui diversi, Yaque disegna idealmente un ponte tra Cuba e Roma. Maturation, questo è il titolo della mostra, presenta una serie di nuove opere pittoriche e un’installazione della serie ‘Tumba Abierta’, un archivio in trasformazione composto da elementi naturali (piante, semi, frutti, foglie); nuove forme di paesaggio dove materia, colori e profumi trasportano magicamente in luoghi altri. I quadri di José Yaque, materici e vibranti, sono come finestre aperte sul paesaggio, roccia fusa che si attacca alla tela e acquisisce nuova forma. Per mescolare i colori e per stenderli usa le mani, la forza di gravità e le vibrazioni formando un magma che viene nuovamente trasformato quando avvolge i quadri con una pellicola di plastica. Terminato il processo di essiccazione, l’artista rimuove lo strato protettivo e il risultato è una pittura erosa, la plastica esercita sulla tela lo stesso effetto che vento e acqua esercitano sulla superficie terrestre. Davanti a un quadro di Yaque, lo spettatore è catturato dal movimento e dall’energia che emana: l’occhio scandisce la tela perdendosi nella profondità e nel ritmo, nelle pieghe della superficie agitate da complesse sovrapposizioni di colore dove tutto diventa una danza che coinvolge in modo avvolgente. Galleria Continua e The St. Regis Romecontinuano la loro importante collaborazioneinaugurando lo stesso giorno If I Died, la terza esposizione all’interno dell’iconico albergo romano, nel segno della ricerca artistica e del dialogo tra l’arte contemporanea e gli ospiti dell’albergo romano. Oltre alle opere di José Yaque, i cultori d’arte avranno quindi la possibilità di ammirarei lavori degli artisti cinesi Sun Yuan &PengYu, che espongono una selezione di opere collocate nella lobby del St Regis. L’albergo romano si propone così ancora una volta come sede ideale per l’esposizione delle migliori testimonianze artistiche del panorama dell’arte contemporanea internazionale, ospitando i due artisti che lo scorso anno sono stati invitati dal curatore Ralph Rugoff a prendere parte alla 58° Biennale d’Arte a Venezia. The St. Regis Rome è entrato nella sua “nuova era” riaprendo le porte nel novembre del 2018 dopo un meticoloso restauro. Con il progetto condotto in collaborazione con Galleria Continua, The St Regis Rome si fa portavoce del sostegno al patrimonio artistico e culturale dando vita a un ricco programma che consente al pubblico italiano ed internazionale di avvicinarsi ai capolavori dei migliori esponenti della scena artistica contemporanea. Conosciuti internazionalmente per il carattere spesso destabilizzante e provocatorio delle loro opere e per l’uso di materiali singolari, Sun Yuan &PengYu hanno iniziato a collaborare in coppia dalla fine degli anni ’90. Il loro lavoro è incentrato sulla costante conferma del paradosso, sulla ricerca perpetua della dualità tra il bianco e il nero, tra realtà e menzogna, tra manifesto e celato. Le loro opere sono la dimostrazione di una costante analisi della vita attraverso l’esperienza a cui spesso anche il pubblico è invitato a partecipare nella volontà di trovare l’essenza e la sostanza che si nasconde dietro l’apparenza. Le opere selezionate per l’esposizione al The St. Regis Rome sono tre: Teenager Teenager(2011); I didn’tnoticewhat I amdoing (2012) e If I Died (2013). Ad accogliere gli ospiti all’ingresso dell’hotel, I didn’tnoticewhat I amdoing, dove un rinoceronte e un triceratopo in vetroresinasono messi a confronto:lo spettatore stabilisce automaticamente connessioni e somiglianze tra i due animali che invece non hanno nessuna attinenza con la realtà né alcuna pertinenza scientifica. Al centro della lobby troneggia la scenografica If I Died, una figura umana – che ritrae la madre di PengYu – che, con gli occhi socchiusi e aria sognante, fluttua insieme a decine di animali a rappresentare come la donna immagini se stessa in una vita dopo la morte. Muovendosi verso gli spazi del LUMEN Cocktails &Cuisine,il visitatore è invitato a una riflessione sui limiti della comunicazione, sui conflitti generazionali ma anche sulla possibilità di cambiare e di proteggere ciò che abbiamo: in Teenager, Teenager si trovano, adagiati su divani in pelle, una serie di figure ben vestite con un ingombrante masso sulla testa che impedisce loro ogni tipo di visione.  Le opere, che rimarranno esposte fino al 26 aprile prossimo, sono un vero e proprio invito all’interazione con l’arte per gli ospiti, i viaggiatori globali e i cittadini romani: The St. Regis Rome si riconferma così promotore di un rapporto di apertura verso il mondo dell’arte contemporanea, con la volontà di creare una sinergia tra amanti del bello, ispirare i visitatori e stimolare il dialogo con l’hotel. Nata nel 1990 su iniziativa di Mario Cristiani, Lorenzo Fiaschi e Maurizio Rigillo, Galleria Continua ha la sua sede storica nel teatro cinema di San Gimignano, diventando fin da subito un punto di riferimento per i cultori dell’arte contemporanea. Da allora la galleria è onnipresente nella powerlist di ArtReview si arricchisce di nuove tappe. Nel 2004 Galleria Continua apre lo spazio di Beijing, nel 2007 inaugura la sede “in provincia di Parigi” di LesMoulins; infine nel 2015 approda a Cuba, con un nuovo spazio a L'Havana. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    galleria continuagalleriaarte contemporaneast regisromaopeningsun yuanpeng yusan gimignanol'havanabeijingbiennale d’arte di venezia
    in evidenza
    Vlahovic alla Juve, quota a 1.15 In Borsa il titolo si impenna

    Firenze furiosa col gioiellino serbo

    Vlahovic alla Juve, quota a 1.15
    In Borsa il titolo si impenna

    i più visti
    in vetrina
    Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

    Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"


    casa, immobiliare
    motori
    Mini classica si converte all'elettrico

    Mini classica si converte all'elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.