A- A+
Costume
Il Toscano al giro di boa dei 200 anni
Il sigaro Toscano è al giro di boa dei primi 200 anni. Da quando nel 1818 Ferdinando III, granduca di Toscana, fondò a Firenze una manifattura dei tabacchi in cui venivano lavorati sigari fermentati.  Ben presto il sigaro trovò il favore dei fumatori e varcò le frontiere del Granducato, tanto che, verso la metà dell'Ottocento a Napoli se ne produceva uno simile, chiamato "Fermentato Forte", o "Napoletano", come venne denominato in seguito. 
 
In occasione dei duecento anni della messa in commercio dei sigari a marchio Toscano, Rizzoli pubblica un volume dedicato alla storia del sigaro e della sua terra d'origine a cura di Enrico Mannucci, giornalista fiorentino, autore tra l'altro della biografia di Emilio Pucci, una storia dei Savoia nel '900 e un saggio sulla lunga caccia ai presunti diari di Mussolini. A oltre due secoli dall'avventurosa nascita del Toscano, il volume ne ricostruisce le tecniche di produzione e la storia illustrandone i legami col territorio e la fascinazione esercitata nel corso del tempo e su un pubblico ampio e variegato. Brusco ma sincero, talvolta aspro ma generalmente aperto ai contatti col mondo, il sigaro Toscano è una metafora viva del carattere stesso della sua terra. Anche il cinema ne ha riscosso i consensi. I tre protagonisti (tutti interpretati da Clint Eastwood) nella trilogia del dollaro di Sergio Leone divennero celebri per l'immancabile sigaro che imboccavano. E celebre è la frase di Totò "Tre Toscani…" rivolta al tabaccaio cercando (inutilmente) di smerciare banconote, falsificate da lui stesso, da Peppino De Filippo e da Giacomo Furia, nel film La banda degli onesti di Camillo Mastrocinque. Il libro è inoltre arricchito dalle storie dei personaggi (da Garibaldi a Mascagni, dal "Tenente Colombo" a Clint Eastwood) che lo hanno amato e lo amano ancora oggi.  Molte le suggestioni legate al lifestyle di questa passione: profumi, sapori e colori che richiamano la natura, il territorio e il made in Italy, dal vino al cuoio, dal cibo alla musica lirica.
 
Il volume è caratterizzato da un ampio e raffinato apparato iconografico che illustra la storia, la manifattura e gli abbinamenti possibili tra il fumo e altri piaceri della vita. Completa il volume una selezione di opere d'arte della collezione di Manifatture Sigaro Toscano dedicata al mondo del "fumo" in tutte le sue declinazioni.
 
Eduardo Cagnazzi
 
Tags:
toscano 200 annitoscanoenrico mannucci
in evidenza
Lorella Boccia, pancione esplosivo Si mostra sui social senza veli

Guarda la gallery

Lorella Boccia, pancione esplosivo
Si mostra sui social senza veli

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.