A- A+
Costume
Insetti e alghe a tavola, il nutrizionista: "Solo con carestia biblica..."
Insetti da mangiare

Insetti, alghe, vermi, larve, nanomateriali, cibi costruiti in laboratorio, nuovi coloranti potranno finire sulle tavole degli europei, se avranno il via libera della agenzia europea per la sicurezza alimentare Efsa. La plenaria del Parlamento europeo ha approvato in prima lettura 359 sì, 202 no, 127 astenuti) l'accordo con il Consiglio sul cosiddetto 'novel food'.  L'obiettivo della revisione al regolamento sui nuovi prodotti alimentari approvata oggi a maggioranza e' quello di garantire la sicurezza alimentare e la tutela della salute pubblica al tempo stesso incoraggiando l'innovazione. 

L'Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, effettuerà una valutazione nei casi in cui un alimento abbia un effetto sulla salute umana. Se non ci saranno opposizioni da parte dell'Efsa, i cibi potranno dunque arrivare sulle tavole europee.  Protestano i Verdi, sconfitti di misura in una battaglia di emendamenti: "Il Parlamento non è stato all'altezza delle preoccupazioni degli europei". Ma la rivoluzione alimentare è già cominciata e Strasburgo ha dato il suo ok a un cambiamento epocale.

IL PARERE DEL NUTRIZIONISTA - Alghe, vermi e scorpioni a tavola al posto di spaghetti, carne e pesce? "Si', potrebbe andar bene, se ci fosse una carestia biblica...". E' il commento all'AGI del nutrizionista Giorgio Calabrese, direttore del comitato nazionale sulla sicurezza degli alimenti del ministero della Salute, al voto del parlamento Europeo che semplifica le procedure per l'autorizzazione nel nostro Continente dei "nuovi alimenti". "Questi cibi - spiega Calabrese - sono molto antichi, orientali. Il mondo europeo forse vuole orientalizzarsi, per motivi economici, nel senso che questi alimenti sono molto piu' facili da reperire e costano meno. Ma non penso sia opportuno ne' utile sostituire gli spaghetti con i vermi o le larve. E soprattutto spero che l'Efsa, a cui spetta l'ultima parola, ponga dei paletti, per esempio si' a alghe e nuove verdure, no a prodotti di laboratorio, nanotecnologie, si cui ancora non conosciamo esattamente i rischi. In generale, se non ce ne e' la necessita' per qualche calamita', io resterei decisamente sulla dieta Mediterranea".

 

Tags:
insettiue
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.