A- A+
Costume
Rum Diplomàtico sbarca in Italia la Selección de Familia

 Rum Diplomàtico sbarca in Italia la Selección de Familia

Presentata a Milano la nuova referenza di Rum Diplomàtico, si chiama Selección de Familia. Un rum di grande pregio che nasce dalla passione delle famiglie proprietarie e dalla competenza dei suoi maestri roneri. Ora disponibile anche in Italia grazie all’importatore esclusivo Compagnia dei Caraibi.  

Hanno riunito la “famiglia” per inventare qualcosa di autentico e di sentito, come sempre sono le cose di famiglia, e ne è venuta fuori una perla di rum. 

Diplomático Selección de Familia, prodotto da Destilerías Unidas S.A. (DUSA), azienda venezuelana a conduzione familiare alle pendici delle Ande fondata nel 1959 e distribuito in Italia da Compagnia dei Caraibi, è la nuova referenza premium dell’ormai celebre Rum Diplomatico, presentata alla stampa italiana con la partecipazione in videoconferenza dal Venezuela di José Rafael Ballesteros Melendez, CEO di Rum Diplomatico, e del maestro distillatore Nelson Hernandez.

rum diplomatico
 

Diplomático Selección de Familia non è un rum da “pirati” ma da “signori”. Se lo avessero potuto bere i pirati sarebbero stati sedotti dall’eleganza di questo rum e la pirateria sarebbe stata debellata molto prima, ma per ritiro dei pirati, rammolliti dal languore di questo rum raffinato che avrebbe tolto loro un po’ della avventatezza infusa dai rum dozzinali.

La selezione privata creata dalle famiglie proprietarie della distilleria venezuelana assieme ai Maestri Roneri è un blend che nasce dal millimetrico (o “millilitrico”) dosaggio di diversi rum, con un unico filo conduttore: la tradizione e il territorio. 

Diplomàtico Selección de Familia è infatti il miracoloso punto di equilibrio dei diversi rum di cui è composto, i quali hanno trascorso fino a 12 anni in botti di rovere bianco americano già intrise di Sherry e  Bourbon (a cui erano state destinate in passato), il che spiega per esempio i sentori di vaniglia. 

I rum che costituiscono il blend sono figli di diverse tecniche di distillazione, sulle quali però prevale il Pot Still, ma non mancano piccole percentuali di rum estratti in alambicco Batch Kettle e in colonna Barbet.

Il maestro distillatore Hernandez lo ha spiegato bene in collegamento anch’egli dal Venezuela: “Procediamo con piccole pennellate per ottenere il blend che vogliamo”, che altro non è che l’antica quanto sfuggente ricetta delle cose buone, fissata a suo tempo dal signor Bauli a chi gli chiedeva il segreto del pandoro: “E’ questione di un po’ di più e un po’ di meno, di un po’ dopo e un po’ prima”. 

Una cura dei dettagli di cui le famiglie proprietarie si sono assunte la paternità diretta.  

Il risultato è un rum di alto profilo che indurrebbe a pose più meditabonde anche il pirata più infervorato: color ambra scuro, secco ma ricco di aromi di canna da zucchero, miele, prugna, banana e frutti  rossi, arrotondati dalle note di caramello, vaniglia e rovere. Un equilibrio davvero armonico per una gradazione del 43% che in bocca restituisce sentori di prugna e caramello. 

È un rum che probabilmente dà il meglio di sé bevuto liscio, ma la sua complessità e struttura potrebbero offrire spunti interessanti anche a quel mondo della miscelazione più propenso a cocktail sofisticati e non convenzionali. 

 “È un modo per onorare il carattere unico della nostra famiglia”, ha detto José Rafael Ballesteros Melendez, il Ceo di Diplomatico. “La passione per la tradizione artigianale del rum scorre nelle vene delle nostre famiglie. Abbiamo affinato i nostri istinti e condiviso le nostre conoscenze, per creare un rum diverso e inedito”.

Bisogna ammettere che ci sono riusciti.

Commenti
    Tags:
    rum diplomàticorum diplomàtico italia
    in evidenza
    Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

    Wanda, Fico e... Gallery Vip

    Cristina D'Avena, bikini esplosivo
    Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

    Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.