A- A+
Costume
Tradimento, i ricchi tradiscono di più? Ecco il reddito "hot"
Analizzando il reddito di oltre 6.000 uomini iscritti al sito che hanno dichiarato di aver tradito la propria partner nel corso dell'ultimo anno, Gleeden ha cercato di stabilire se ci sia o meno un legame tra il reddito e l'infedeltà e di capirne le ragione. Tra i numerosi iscritti intervistati, la maggioranza dichiara di avere dei guadagni superiori ai 5.000 euro al mese.
 
I risultati di questo studio rafforzano i numerosi luoghi comuni che riguardano soldi e tradimenti. La maggior parte degli intervistati (l'88%) ritiene, tra l'altro, che esista un reale legame tra il reddito e le avventure extraconiugali.
 
Alcuni considerano l'infedeltà come un modo per evadere e rompere la monotonia del quotidiano e un lavoro molto faticoso (il 32%). Quasi un quarto (il 22%) pensa invece che siano i viaggi lavorativi molto frequenti la causa principale delle scappatelle fuori dalla vita di coppia. Altri invece ammettono di non riuscire a resistere alle numerose sollecitazioni delle donne, certamente molto attratte da un uomo con una solida situazione finanziaria (il 18%). In ultimo, alcuni uomini ritengono che la fiducia in sé stessi sia aumentata grazie ad un buon posto di lavoro e stipendio; ben il 16% attribuisce la propria infedeltà a questo motivo.
 
Solo il 12% degli uomini intervistati dichiara di non ravvisare nessun legame diretto tra il proprio reddito e le scappatelle extraconiugali.
 
Quando si parla di stipendi alti si parla anche di lavori con grandi responsabilità, senza orari fissi e con numerosi viaggi che portano lontano da casa. Tutti questi criteri rendono più facile un tradimento perché permettono di essere più discreti. In ultimo, si potrebbe pensare che gli uomini che contribuiscono per la maggior parte delle entrate del nucleo familiare si sentono meno in pericolo in caso di separazione derivante da un'eventuale tradimento.
 
"Questo studio dimostra che potrebbe esserci un reale legame tra il reddito di una persona e i suoi tradimenti - Solène Paillet, Responsabile della Comunicazione di Gleeden.com -. Gleeden.com sembra essere uno strumento che gli uomini utilizzano per sfuggire da un quotidiano pesante e per ritagliarsi qualche istante di passione. Non è un caso, tra l'altro, che il 67% delle connessioni al nostro sito provenga dal posto di lavoro... c'è da credere che gli infedeli lavorino effettivamente davvero molto!".
 
Ma non bisogna dimenticare che l'infedeltà riguarda il desiderio prima ancora che le entrate. E no, non c'è bisogno di scuse per esaudire i proprio desideri. 
 
* Sondaggio realizzato on-line dal 19 al 26 ottobre 2015 su un campione di 6.012 iscritti europei al sito Gleeden.com.
 
** su un campione di 2.465 iscritti europei al sito Gleeden.com
 
tradimento
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
tradiretradimentoricchi
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.