A- A+
Costume
Wedding industry, tre giovani donne scommettono sulla ripartenza del settore

Tre giovani donne - Silvia Bortolotto, Giorgia Torsello, Flavia Arditi - realizzano il loro sogno di imprenditrici creando The Wedding Club, un nuovo concept nell’ambito dell’organizzazione di eventi e matrimoni, rigorosamente Made in Italy.

Un gesto di coraggio e speranza nel futuro, nella consapevolezza che prima o poi questa terribile pandemia sarà solo un brutto ricordo. Il gesto, o meglio l’iniziativa imprenditoriale, parte da tre giovani donne, legate da profili professionali comuni nel settore degli eventi, sia privati che aziendali, ma anche una profonda amicizia e da una comune visione. Silvia Bortolotto, con un passato di eventi e matrimoni è per DNA “l’organizzatrice”, basata a Monaco, giovane mamma e pr instancabile; Giorgia Torsello, è la creativa del team, sofisticata, ha dedicato la sua vita, lavorativa e non, al mondo della moda e riflette il suo gusto estetico all’interno del progetto; Flavia Arditi, lifestyle influencer, è la digital specialist che, dopo un passato nella moda, ha fatto della passione per l’editoria digitale il suo lavoro. Sono loro l’anima di TWC: un club che offre consulenza e servizi a 360° per il mondo del Wedding, dalla festa di fidanzamento, all’addio al nubilato e al celibato, dal giorno del matrimonio, al viaggio nozze, realizzando, anzi andando oltre i desideri degli sposi. Non solo matrimoni, ma anche eventi memorabili, TWC crea e inonda di contenuti emozionali ogni opportunità. TWC supera il concetto di wedding planner tradizionale occupandosi anche di tutti gli aspetti “collaterali” e collaborando con i massimi esperti del settore: dalla gestione burocratica, alla realizzazione di contratti prematrimoniali, dall’assistenza psicologica, al re-styling dei protagonisti, con consigli di stile e di medicina estetica, se desiderata. Il nuovo Club offre un progetto unico, sviluppando tutti i dettagli, selezionando non solo le eccellenze, come i fornitori, ma anche sollevando gli sposi dalla ricerca delle location.

Ne parliamo con Silvia, Flavia e Giorgia. In questo durissimo momento di crisi per il settore degli eventi, e quindi anche dei matrimoni, secondo voi quali sono le strategie da intraprendere per la ripartenza?

SILVIA: ripartire dagli eventi piccoli, promuovere i matrimoni intimi con un numero di invitati in base alla regolamentazione del territorio in cui si celebra e curare al massimo i dettagli. Guardare il lato positivo: con un numero più ristretto si possono fare cose che con grossi numeri risultano più difficili sia dal punto di vista organizzativo che di budget.

FLAVIA: Spingere i destination wedding in numero ristretto in modo da far ripartire anche l'economia legata al turismo e al settore alberghiero. Noi cerchiamo di spingere e di collaborare con le location italiane perché non c'è nessun altro posto come l'Italia che presenta una varietà di paesaggi unita alle eccellenze del cibo e dello stile. 

GIORGIA: Questa pandemia mondiale ha messo in crisi milioni di coppie di futuri sposi che si sono trovati davanti a una scelta: adattarsi alle regole imposte dai vari governi oppure perseverare e rimandare, dapprima al 2021 e oggi in molti al 2022. C'è chi poi ha deciso di adattarsi e con l'occasione celebrare un matrimonio intimo, magari condividendo i momenti clou sui social, e rimandare i festeggiamenti in grande stile con tutti i propri cari e amici quando tutto ciò sarà concluso. Sicuramente la situazione attuale richiede anche una contrazione dei tempi organizzativi: dai sei ai nove mesi di prima alla gestione lampo attuale dettata da necessità e imprevisti.

Siete tre giovani imprenditrici. Come vi siete incontrate e in cosa vi differenziate l'una dall'altra

SILVIA: Oltre ad essere grandi amiche, il nostro punto di forza è che siamo un team molto affiatato con expertise e attitudini specifiche. Credo che per riuscire a lavorare bene a un progetto come questo sia fondamentale una visione comune sugli obiettivi di lungo termine - che non ci è mai mancata - e una complementarietà dei ruoli sufficiente per assicurare una copertura totale ai clienti che ci scelgono. Io ad esempio, pur avendo una laurea in legge, ho sempre avuto una passione per gli eventi e in particolare per i matrimoni; ho iniziato aiutando le prime amiche che dovevano sposarsi e organizzando feste ed eventi di gala mentre studiavo e lavoravo in altri settori; sono quindi "l'organizzatrice". Giorgia è la creativa del team, ha dedicato la sua vita, lavorativa e non, al mondo della moda e oggi riflette il suo gusto estetico sofisticato all’interno del progetto occupandosi della direzione artistica. Flavia, lifestyle influencer, è la digital specialist che, dopo un passato nella moda e una significativa esperienza imprenditoriale nell'editoria digitale e nello storytelling, ha fatto delle sue passioni il suo lavoro.

Quali sono le principali differenze tra eventi/wedding tra vari paesi, ad esempio tra Italia e Francia/Monaco?

GIORGIA: Direi che l'evento non cambia tanto in base al Paese in cui viene organizzato ma piuttosto in base alla nazionalità/religione del cliente e alla professionalità/gusto di chi lo realizza. È assolutamente il cliente che detta le regole dell'evento e noi cerchiamo di esaudire al meglio i suoi desideri attenendoci alle sue esigenze e al suo gusto.

SILVIA: Dal canto nostro, essendo italiane, cerchiamo di promuovere il Made in Italy anche a livello di location. Ma non ci mancano eventi e matrimoni a Monaco e in Costa Azzurra dove inseriamo sempre il nostro tocco italiano nello stile. Chi sceglie noi è perché ama l'eleganza e il gusto italiani.

Parliamo di The Wedding Club. In cosa siete specializzate e perché un cliente dovrebbe scegliervi.

GIORGIA: In primis perché offriamo un servizio super lusso lavorando con le eccellenze di ogni settore. Non organizziamo solo il mero evento di per sé ma offriamo un servizio a 360 gradi sulla persona con tutti gli aspetti correlati come: supporto psicologico, gestione burocratica, gestione legale (es: realizzazione di contratti prematrimoniali), bon ton e regole di galateo, servizi di consulenza estetica, etc.. ovviamente per ogni aspetto collaboriamo con i migliori esperti del settore. Ad esempio per la parte web ci siamo appoggiate e ci appoggiamo tutt'ora ad Hangar Design Group, società leader a livello internazionale del settore.

SILVIA: Offriamo un servizio completo, per così dire "chiavi in mano", dando la possibilità al cliente di interfacciarsi solo con noi che poi ci occupiamo in toto della gestione fornitori; resta salva la possibilità del cliente di conoscere o entrare in contatto con i medesimi qualora lo voglia. Inoltre quando si parla di matrimonio organizziamo anche tutto, il pre e tutto il post come organizzazione della proposta, addio al nubilato, addio al celibato, viaggio di nozze, etc.. il tutto sempre rispettando gli elevati standard che ci contraddistinguono e facendo attenzione ai minimi dettagli.

FLAVIA: Credo che un grande plus di TWC sia il magazine “The Wedding Chronicles” dove offriamo spunti interessanti e divertenti indirizzati ai futuri sposi - e ai loro invitati - circa ispirazioni, moda, bellezza, galateo e destinazioni da favola. Una vera e propria guida all’eleganza senza compromessi per un risultato impeccabile

Il mondo del digital e matrimoni come entrano in relazione?

FLAVIA: il digitale è entrato a far parte delle nostre vite in un modo così profondo che è quasi impossibile prescindere da esso per la quotidianità, figuriamoci per uno dei momenti più belli della vita come il matrimonio. Gli sposi che si rivolgono a una realtà come la nostra danno una grande importanza anche alla comunicazione e alla sua estetica, sia per sé che per i propri ospiti. Prima di tutto è fondamentale che la presenza digitale rispecchi e sia coerente con lo stile generale dell’evento - ogni elemento deve parlare la stessa lingua. Le opzioni per offrire un’esperienza immersiva oggi sono innumerevoli: dalla preparazione di un sito web interattivo - primo vero biglietto da visita per gli sposi - alla realizzazione di contenuti durante tutto il percorso che porta al grande giorno, utilizzando anche droni per le riprese aeree - di forte impatto e sempre con i permessi necessari - alla creazione di una pagina Instagram dedicata agli sposi e gestita in modalità Take Over durante tutto l’evento per i più esigenti e social. Le possibilità sono davvero infinite, il limite, come sempre, è solo il buon gusto. 

Commenti
    Tags:
    wedding industrymatrimonieventieventi privatiimpreditricidonnemade in italywedding plannerdestination wedding
    in evidenza
    Gioiello di Pessina, Galles ko Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

    Euro 2020, super Italia

    Gioiello di Pessina, Galles ko
    Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

    Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.