A- A+
Cronache
Calabria, la procura apre un'inchiesta sul viadotto crollato

Calabria, il viadotto crollato desta sospetti: la procura apre l'inchiesta

La procura di Castrovillari ha aperto un fascicolo di inchiesta per indagare le responsabilità dietro al crollo che ha coinvolto - mercoledì 3 maggio - parte del viadotto sulla strada statale 177 Sila-Mare nel tratto che collega il comune di Longobucco alla costa jonica. A quanto risulta, è stata l’inclinazione di un pilone a provocare il cedimento; di conseguenza la chiusura della strada - solo un’ora prima - è stata provvidenziale perchè ha scampato il pericolo che si registrassero vittime.

Più che il fatto in sé, che  - dopo la tragedia del ponte Morandi a Genova - purtroppo non suscita più grande sconcerto, a creare scompiglio sono soprattutto i precedenti del viadotto, che contemplano un crollo dopo appena nove anni. Affaritaliani ha voluto sviscerare la vicenda intervistando il sindaco di Longobucco, Giovanni Pirillo per snocciolare gli aspetti più "controversi della vicenda".

Leggi anche: Calabria, il crollo del viadotto era atteso "Ci siamo fidati dei tecnici..."

Iscriviti alla newsletter
Tags:
anasannunciatocalabriacalabria crollo viadottoinchiestalongobuccopirilloprocura castrovillarisindaco
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.