A- A+
Cronache
Carenza di sacerdoti nelle parrocchie: i preti sposati s’offrono

Crisi della Chiesa e carenza di preti

Negli ultimi anni spesso in varie diocesi, due parrocchie, quella del centro e quella della frazione, sono riunite in un’unica Comunità Pastorale.

Ad esempio il quotidiano “Il Giorno” analizza in un articolo solo l’ultima delle tante fusioni che si sono realizzate in questi anni all’interno della Diocesi di Milano e la motivazione principale l’ha spiegata senza troppi giri di parole, monsignor Luca Raimondi, vicario episcopale per la zona IV di Rho, a cui fa riferimento la nuova Comunità pastorale:

“Quando il cardinale Scola ha iniziato il suo ministero a Milano (era il 2011, ndr), i preti della Diocesi erano oltre 2.000. A novembre del 2021 erano 1.600, di cui quasi il 35% ha più di 75 anni. Questa settimana ne sono morti 3. E ogni settimana è così”. Per arginare la crisi si offrono per ritornare al ministero attivo nelle parrocchie della Chiesa cattolica i preti sposati.

Da Preti sposati

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chiesapreti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni





motori
DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.