A- A+
Cronache
Consip, spunta un legame col M5s. Rapporti segreti con la giunta Raggi

INCHIESTA CONSIP: SPUNTA UN LEGAME TRA LA SOCIETA' DELLO SCANDALO E IL M5S

 

Spunta un legame fra il M5s e la Consip, la società travolta dallo scandalo che ha tirato in ballo i nomi di Tiziano Renzi, padre di Matteo, e del ministro Luca Lotti. Nel secondo filone d’inchiesta, quello che riguarda l’imprenditore napoletano Alfredo Romeo arrestato per corruzione, sono state rese pubbliche varie intercettazioni che lo vedono coinvolto assieme all’ex parlamentare finiano Italo Bocchino. I due chiamano in causa due personaggi della giunta Raggi, ovvero l’ex vicesindaco Daniele Frongia e l’assessore al Bilancio Andrea Mazzillo attribuendo loro un legame di amicizia con Domenico Casalino, ex AD della Consip rottamato da Matteo Renzi a favore di Luigi Marroni. 

Stando alle ricostruzioni degli inquirenti, Romeo cercava entrature in Campidoglio e Bocchino gli riferì telefonicamente, oltre ai presunti e succitati legami di amicizia con i due assessori pentastellati, che l’ex Ad della Consip Domenico Casalino era stato contattato dalla giunta Raggi per fare l’assessore. Frongia ha poi smentito l’amicizia con Casalino, mentre Mazzillo non ha rilasciato dichiarazioni al riguardo.

Lì per lì, il legame fra Domenico Casalino e il M5s sembrava campato in aria, e invece spunta un rapporto più stretto fra lui e il Movimento, ed è un legame famigliare. L’ex Ad della Consip è infatti cugino di Eugenio Casalino, consigliere regionale M5s e pezzo grosso del movimento lombardo. 

 

Il legame di parentela fra i due è facilmente riscontrabile in Rete, come si evince dagli screenshot a corredo dell’articolo. Sul sito web di un meet-up lombardo organizzato dal senatore Vito Crimi, il consigliere regionale pentastellato Casalino fu chiamato in causa nel marzo 2014 dall’attivista Luigi Piccirillo in una discussione sulla Consip e sui suoi possibili sprechi di denaro pubblico.

Piccirillo incalzava il consigliere Casalino e lo invitava a chiedere ragguagli al cugino amministratore delegato della Società. Nella stessa discussione, il consigliere non negava, confermando invece la parentela. La discussione è facilmente reperibile in Rete.

Si tratta di capire se la presunta vicinanza di Domenico Casalino al M5s, adombrata nelle intercettazioni fra Romeo e Bocchino, fosse favorita dal legame famigliare con il cugino consigliere pentastellato e se quindi il tentativo di arrivare in Campidoglio tramite le entrature dell’ex AD della Consip non fosse poi, da parte dell’imprenditore campano finito in manette e dell’ex parlamentare finiano, così fantasioso come qualcuno lasciava intendere. 

Tags:
consip m5sconsip grillotiziano renzidomenico casalinoconsip raggivirginia raggilegami romeo raggiinchiesta consipconsip
Loading...
in vetrina
BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO

BELEN, LATO B IN BARCA: FOTO DA SOGNO IN MOTOSCAFO

i più visti
in evidenza
Elisabetta Canalis sexy da morire Costume leopardato. E il lato B...

Belen, Diletta e... Le foto delle Vip

Elisabetta Canalis sexy da morire
Costume leopardato. E il lato B...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Buon compleanno 500! Inaugurata la Virtual Casa 500

Buon compleanno 500! Inaugurata la Virtual Casa 500


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.