A- A+
Cronache
Consip, rinviati a giudizio gli ufficiali Scafarto e Sessa

Sono stati rinviati a giudizio l'ex maggiore del Noe Giampaolo Scafarto e il colonnello dell'Arma, Alessandro Sessa, indagati in uno dei filoni del caso Consip. A deciderlo i giudici della seconda sezione della Corte d'Appello di Roma accogliendo la richiesta della Procura generale che lo scorso primo ottobre aveva chiesto per entrambi il rinvio a giudizio.

Per Scafarto l'accusa è di rivelazione del segreto, falso e depistaggio, mentre per Sessa l'accusa è di depistaggio. Entrambi erano stati prosciolti dal gip Clementina Forleo nell'ottobre del 2019 ma la Procura capitolina aveva impugnato la decisione. Per il pm Mario Palazzi, che in questo procedimento era stato applicato alla procura generale, le ''prove acquisite sono granitiche'', aveva detto nella scorsa udienza. Il processo e' stato fissato per il 9 dicembre davanti alla seconda sezione collegiale del Tribunale di Roma.

Commenti
    Tags:
    consipscafartosessa
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando





    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.