A- A+
Cronache
Coronavirus, i grandi marchi della moda chiudono migliaia di negozi in Italia
Geox Nebula

Coronavirus, i grandi marchi della moda chiudono migliaia di negozi in Italia

Il Coronavirus continua a tenere in ostaggio tutta l'Italia. La crisi economica non guarda in faccia nessuno e anche i grandi marchi della moda sono in crisi e annunciano le chiusure dei loro negozi. Il Paese - si legge su Repubblica - potrebbe perdere migliaia di negozi e ancor più posti di lavoro. Bain stima che in Italia ci siano 118 mila negozi di abbigliamento e accessori (135 mila aggiungendo i gioielli e 165 mila con gli ambulanti) e circa mezzo milioni di addetti. E per McKinsey e collezioni primavera/estate 2020 registreranno ricavi giù fino al 70%. Da qui la necessità delle griffe di tagliare i costi. H&M ha già annunciato la chiusura di 8 punti vendita dove lavorano 197 persone. Ancora prima del lockdown Geox era pronta a sacrificare 55 negozi in Europa. E se per le grandi catene sarà dura, per le botteghe sarà quasi impossibile.

"Eravamo pronti a riaprire già il 4 maggio - spiega Gianluigi Cimmino, numero uno di Yamamay e Carpisa a Repubblica - e avevamo investito milioni nella sanificazione, sapendo che avremmo potuto recuperare solo 20 mila euro di credito d’imposta. Ma ora tra continui rinvii, la stagione dei saldi che si avvicina, e il turismo bloccato sarà dura mantenere la nostra rete di negozi".

Il gruppo che ha 200 punti vendita a gestione diretta, nel 2019 ha registrato un fatturato di 320 milioni, ma con un ammanco di ricavi stimato in 90 milioni rischia di non poter riaprire una vetrina su due. «Ho 2 mila dipendenti in cassa integrazione - prosegue Cimmino - e desidero solo che riprendano tutti a lavorare, ma senza una norma sugli affitti e con i proprietari degli immobili che non ci vengono incontro per i mesi della chiusura e per quelli futuri con contratti variabili, sarà difficile restare aperti». La prima catena di abbigliamento tricolore, Ovs, invece non esclude acquisizioni. «Come azionisti di Ovs - spiega Gianni Tamburi di Tip - siamo pronti a sostenere il management per fare nuove acquisizioni di tutte quelle insegne che di fronte alla crisi preferiscano passare la mano e assicurare i posti di lavoro».

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus modacoronavirus negozicoronavirus crisi economicacoronavirus aziendecoronavirus fase 2
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ecco la nuova Bmw Serie 4 Coupe’, stile tradizionale, nuova grinta

    Ecco la nuova Bmw Serie 4 Coupe’, stile tradizionale, nuova grinta


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.