A- A+
Cronache
Coronavirus, spettro nuovo lockdown. Cts: "Coi contagi su è inevitabile"

"Tornare indietro sarebbe una catastrofe, ma è bene sapere che se i contagi continueranno a salire i lockdown locali saranno inevitabili". Lo sottolinea il coordinatore del Comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo in un'intervista al 'Corriere della Sera'. "Noi monitoriamo la situazione e guardiamo i dati - aggiunge - Ci piacerebbe molto far tornare la situazione alla normalità. Ma adesso c'è grande preoccupazione". "Abbiamo una graduale ascesa dei numeri, ma soprattutto abbiamo anche persone giovani che stanno entrando nelle terapie intensive - sottolinea Miozzo- Nessuno è invulnerabile. Ricordiamoci che questa è una malattia maledetta. Quando colpisce può fare male".

Sull'obbligo di tamponi per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta e Grecia Miozzo prosegue: "Il numero di stranieri che vengono in Italia o di italiani che tornano dalle vacanze all'estero è considerevole. Tanto che questa regola vale anche per chi arriva da Romania e Bulgaria. Però bisognerebbe avere regole uguali per tutti". "Molti Paesi hanno già imposto quarantene - chiarisce Miozzo - Io credo sia un problema che la Commissione dovrebbe governare meglio, coordinandosi con l'Oms. Suggerire un approccio europeo più coordinato. Ognuno cura il proprio Paese ma viviamo in Europa e le frontiere sono aperte. Questa fuga in avanti di Stati membri e la scarsa capacità di coordinare dovrebbe essere guardata con attenzione". 

In molte regioni le discoteche sono aperte ''su disposizione delle autorità locali - spiega - Nell'ambito del Cts abbiamo sempre avvisato che le discoteche riaperte sarebbero state un pericolo. Quando ci hanno chiesto di concedere spazi di divertimento musicale, abbiamo posto come condizione che ci fossero controlli severi. Però dubito sinceramente che si vada a ballare stando a distanza di due metri". Adesso la riapertura delle scuole è la nostra ''priorità, il settore dove si misura la vittoria della nostra battaglia - conclude - Noi dobbiamo garantire il ritorno in sicurezza dei ragazzi a lezione, degli insegnanti, del personale. Rischiamo di vanificare ogni sforzo, questo mi preoccupa e mi fa arrabbiare. Ci rendiamo conto che cosa vuol dire se si dovesse tornare all'insegnamento a distanza? Sarebbe un incubo. E poi ci sarà la ripresa del lavoro, il trasporto pubblico a pieno regime''. (Sod/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 13-AGO-20 07:35 NNNN

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruslockdowncts
    Loading...
    in evidenza
    L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    Costume

    L'ironia del web colpisce ancora
    Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.