A- A+
Cronache
David Rossi, mail contraffatta: procura di Siena sapeva ma archiviò lo stesso

Morte David Rossi, il giallo della mail: la postale segnalò alla procura di genova che informò i colleghi senesi, i quali archiviarono lo stesso il caso

Colpo di scena nel caso David Rossi: è di questi giorni la notizia che la mail con cui il manager avrebbe annunciato il suo suicidio due giorni prima della sua morte (6 marzo 2013) era in realtà stata retrodata (ne abbiamo parlato qui). Ora si scopre anche che la procura di Siena ne era al corrente, e nonostante ha deciso comunque di archiviare il caso.

Il giudice per le indagini preliminari di Genova, Franca Borzone, oggi in pensione, aveva mandato alla procura di Siena la relazione della polizia postale in cui si diceva che la mail in cui David Rossi annunciava il suicidio era stata "creata dopo la sua morte".

La mail era stata retrodata 4 marzo 2013 ma la polizia postale aveva scoperto che in realtà era stata scritta 24 ore dopo la morte di David Rossi, il 7 marzo, e ne informò la procura di Genova, perché incaricata di indagare sulla correttezza dell'operato dei colleghi senesi. E tutto ciò emerge dalla nuova inchiesta della procura genovese, che ai tempi, non essendo in possesso della mail originale ma solo di una copia, non potè far altro che informare i colleghi senesi dell'anomalia inviando la segnalazione insieme al resto degli atti.

Il giudice, però, aveva trasmesso gli atti dopo avere archiviato l'inchiesta sui presunti festini a luci rosse (ne avevamo parlato qui) a cui avrebbero partecipato alcuni pm senesi e che per questo avrebbero archiviato le indagini sulla morte di Rossi.  

Mps, Zanettin: "Nuova perizia su lettera annuncio suicidio"

"La questione, emersa nella giornata di ieri, della data di creazione della lettera con cui David Rossi annunciava il proprio suicidio, in data successiva alla sua morte, merita di essere accuratamente approfondita in sede peritale, e, ove trovasse conferma, getterebbe un'ombra inquietante sull'intera vicenda". Lo dichiara il presidente della commissione d'inchiesta parlamentare sulla morte di David Rossi, Pierantonio Zanettin. "Ho quindi convocato in via d'urgenza per mercoledi' prossimo l'ufficio di presidenza della commissione per affidare ai corpi speciali dei Carabinieri, gia' incaricati della maxi perizia, uno specifico ed articolato quesito sulla questione", conclude.

David Rossi, il fratello: "Mail creata 7 marzo? Mi sembra eccessivo"

"Dire che quella mail e' stata creata il 7 marzo e sostenere che il 4 marzo non esisteva mi sembra eccessivo. Quella mail e' stata letta proprio il 4 marzo". Cosi' Ranieri Rossi, fratello di David Rossi, sull'argomento della lettera in cui l'ex-capo della comunicazione di Mps avrebbe annunciato la sua volonta' di farla finita.  

"Il punto e' che la Polizia Postale ha rilevato un'anomalia: la data di creazione del messaggio e quella di invio sono diverse, la prima e' del 7 marzo mentre la data di delivery e' segnata al 4 marzo" ricorda il fratello di Rossi.

"Partiamo pero' da un dato certo: la mail e' stata letta il 4 marzo. Viola ha detto di non averla vista e non se ne ricorda, ma l'hanno comunque letta Lorenza Pieraccini, ex segretaria di Fabrizio Viola e Valentino Fanti ex capo della segreteria dell'ex ad Fabrizio Viola. Non so perche' nel computer c'e' questa anomalia sulla data del 7. Ci sta che qualcuno l'abbia messo dopo dentro al computer? Questo non lo so".

Per Rossi occorre "partire dai dati che gia' ci sono e guardarli bene: le foto, i filmati e le testimonianze. Gia' li' c'e' scritto tutto. Va bene analizzare i computer e i tabulati, mancano alcune telefonate e non si capisce come mai. Vediamo pero' un elemento alla volta, senza andare fuori dalle righe".

La moglie di David Rossi: "Sulla mail decida la Procura cosa vuol fare"

"Domandatelo alla Procura della repubblica" . Cosi' Antonella Tognazzi, la vedova di David Rossi, risponde in maniera secca e perentoria all'AGI su cosa potrebbe accadere ora dopo la pubblicazione delle notizie sulle mail in cui Rossi scrive che si sarebbe suicidato. Ma sulle quali la polizia postale ha trovato anomalie riguardanti le date di creazione delle stesse. "Le risposte dovranno essere date da loro - sottolinea Tognazzi- da parte nostra abbiamo fatto una segnalazione evidenziando queste anomalie".

LEGGI ANCHE: Ronzulli e la rivelazione su Borgonovo: "Ti pagano per fare il No Vax in tv"
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    david rossimpssiena
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"





    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.