A- A+
Cronache
Il principe Andrea chiude la causa per abusi: accordo economico con Giuffre
principe Andrea

Epstein, tra il principe Andrea e Virginia Giuffre accordo extragiudiziale: il duca di York risolve la sua causa per abusi sessuali

Il principe Andrea risolve la sua causa per abusi sessuali con Virginia Giuffre in via extragiudiziale. Il principe Andrea e la donna che lo ha accusato di abusi sessuali hanno stretto un accordo nell'ambito del processo civile negli Usa per aggressione sessuale.

Secondo gli atti processuali, il principe Andrea, secondo figlio maschio della regina Elisabetta, e terzogenito di casa reale, verserà a Giuffre una somma, il cui importo non è stato reso noto, a titolo di indennizzo. Il reale, riportano diversi media statunitensi e britannici, intende anche fare una "donazione sostanziale" a una associazione della Giuffre "in supporto dei diritti delle vittime" degli abusi.  

Giuffre, 38 anni, sostiene che il figlio di Elisabetta II abbia abusato di lei quando ne aveva 17. La donna afferma di essere stata spinta tra le braccia di Andrea dal finanziere Jeffrey Epstein, morto suicida in carcere, e dalla compagna Ghislaine Maxwell, attualmente detenuta negli Usa e in attesa di processo. Giuffre, residente in Australia, ha intentato una causa civile contro Andrea lo scorso agosto a New York. 

 

LO SCANDALO EPSTEIN FA TREMARE BUCKINGHAM PALACE, LEGGI ANCHE

Accusa di stupro: Carlo e William vogliono che Andrea risarcisca Virginia

Principe Andrea mollato dagli Windsor: perde la scorta e l'abitazione reale

Epstein, la Regina non paga le spese. Andrea vende lo chalet in Svizzera

Commenti
    Tags:
    epsteinprincipe andrea
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Ferragni e il giallo sull'addio del manager Damato: "Si è separata dal suo secondo marito"

    MediaTech

    Ferragni e il giallo sull'addio del manager Damato: "Si è separata dal suo secondo marito"

    
    in vetrina
    Caldo africano con punte fino a 42 gradi. Ecco dove

    Caldo africano con punte fino a 42 gradi. Ecco dove





    motori
    ADAC Opel Electric Rally Cup: leadership verde nei rally europei

    ADAC Opel Electric Rally Cup: leadership verde nei rally europei

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.