A- A+
Cronache
Fiesole, venduta la casa di campagna di Dante. Trattativa e prezzo riservati
dimora Dante Alighieri

Fiesole, la villa dove Dante Alighieri era solito trascorrere le sue vacanze è stata venduta. Top secret sul prezzo e il nuovo padrone di casa

È un altro storico passaggio, quello legato alla vendita della casa colonica del XIII secolo appartenuta al Sommo poeta, Dante Alighieri. L'agenzia immobiliare che si è occupata della vendita è la società fiorentina Lionard Luxury Real Estate. Circa l'identità dell'acquirente e la cifra pagata c'è il massimo riserbo, ma una certezza per fortuna c'è: il nuovo padrone di casa è italiano.

Fiesole, la storia della villa appartenuta a Dante Alighieri

La villa appartenuta a Dante Alighieri si trova a Fiesole, su uno dei colli Fiorentini, è unica non solo perchè legata al padre della lingua italiana; ma anche perchè è appartenuta a lungo alla sua famiglia e utilizzata come luogo di villeggiatura. La storia vuole che il bene gli fu confiscato in occasione del suo esilio, per poi essere successivamente restituito al figlio Jacopo nel 1342. Oltre ad essere ricordato nella lapide murata posta sulla facciata, è riportato in diversi testi storici. Questo podere denominato Radola gli fu confiscato con gli altri beni di famiglia quando scoppio la'guerra' fra Guelfi e Ghibellini.

Fiesole, alla dimora appartenuta a Dante Alighieri è legato il ricordo dell'incontro tra il Sommo poeta e Beatrice

Il fascino della proprietà è anche legato anche alla figura di Beatrice. Vicino alla proprietà appartenuta a Dante Alighieri, infatti, si trova anche l'imponente villa 'Montecchi' dei Portinari. "Non è improbabile, ritengono alcuni storici - che Dante e Beatrice si siano incontrati per la prima volta e conosciuti qui dove le loro famiglie venivano a villeggiare. Si è indotti a pensare che si vedessero affacciandosi alle finestre delle loro stanze".

La villa appartenuta a Dante Alighieri è anche un capolavoro di bellezza. All'esterno è incorniciato da un ampio terreno che si estende per 1,2 ettari con annesso parco in cui sorge un giardino d'inverno e un ampio roseto, un oliveto e anche un bosco. La superficie interna è di 650 metri quadrati, di cui la villa padronale per di 420 mq e, in posizione adiacente, un annesso di 220 mq su due livelli, originariamente adibito a granaio oggi ristrutturato, con due salotti, una cucina, tre camere e due bagni, oltre due terrazze.

Al piano terra della dimora principale l'ingresso immette nella zona giorno con salone e sala da pranzo, una cucina con locale lavanderia, uno studio e un servizio. Al primo piano un secondo salotto conduce alle tre camere da letto e a due bagni, oltre al guardaroba. Salendo ulteriormente si accede alla torre. Tra le pregiate finiture d'epoca ben conservate troviamo: porte, scale e molti dei pavimenti realizzati con travi in legno secolari.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dante alighierifiesolevenditavilla
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo

Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo





motori
Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.