A- A+
Cronache
Gino Strada, la figlia Cecilia: "Emergency? Alla fine parlavamo solo d'altro"
Dal Profilo Facebook di Gino Strada

"Ecco, mentre il mio papa' Gino Strada andava via, io facevo questa cosa qui. Una vita andava via, ottantaquattro vite salivano a bordo. In salvo. E mi sembra un buon modo di salutarlo. Ciao papi. Buon vento, mare calmo". Lo scrive su Twitter Cecilia Strada, figlia del fondatore di Emergency e tra le anime della ong ResQ - People saving people che ieri ha soccorso nel Mediterraneo 85 migranti. Un salvataggio che avveniva negli stessi momenti in cui si apprendeva della morte di Gino Strada.

Cecilia Strada: "C'erano periodi in cui vedevo mio padre tre volte all'anno, ma ero fiera di lui"

Cecilia Strada ha raccontato il padre anche in un'intervista a Il Corriere della Sera. «Ci sono stati periodi in cui lo vedevo tre volte all’anno. Chiamava, scriveva, certo. Addirittura c’era il box post office a Quetta, in Pakistan, al quale gli mandavo le lettere. Ogni volta che partiva avevamo questo rito: gli mettevo bigliettini ovunque nascosti nei bagagli così li avrebbe poi trovati man mano», racconta la figlia di Strada. Ma racconta che ne era fiera: «Con la mamma chiamavamo Emergency “il mio fratello più piccolo”. Avevo 15 anni all’epoca e certo non è facile vedere qualcos’altro che si porta via tutta l’attenzione. Ma sono stata parte di quel momento. La prima centralinista di Emergency ero io che rispondevo al telefono di casa. Certo, poi c’erano i periodi in cui mi arrabbiavoedicevo “perché nessuno qui mi si fila?”. Ci ha tolto tempo e quotidianità ma ci ha dato anche tantissimo».

Racconta sempre al Corriere della Sera, Cecilia Strada: «L’impegno era diventato totalizzanteedunque anche il nostro rapporto passava attraverso quello, all’epoca. Poi uno prende fiatoecapisce la differenza tra la missione e gli affetti. Al di là delle divergenze e delle diverse prospettive, l’amore non mi è mai mancato. Così l’ho chiamato e gli ho detto “ti va se ci vediamo senza parlare di Emergency?” e così è stato da quel momento»

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    gino stradacecilia stradaemergency
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili





    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.