A- A+
Cronache
Giustizia, i magistrati in pensione contro Nordio: "No alle carriere separate"

Le toghe in pensione contro Nordio: "No alle carriere separate"

Francesco Greco, Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo. E altri 300. Un esercito di toghe in pensione protesta contro il ministro della Giustizia e la riforma della magistratura. Come riporta il Corriere della Sera, i magistrati hanno inviato una lettera al Guardasigilli, di cui il quotidiano milanese riporta ampi stralci: "Siamo magistrati in pensione civilisti e penalisti, giudici e pubblici ministeri, che sentono il bisogno di intervenire contro l’annunciata riforma della separazione delle carriere tra giudici e pubblici ministeri".

Come spiega il Corriere della Sera, "i promotori (tra i quali il giudice Luigi Caiazzo e il pm Gianluigi Fontana)" raccolgono tante adesioni tra cui  il civilista presidente aggiunto di Cassazione ed ex commissario Consob, Renato Rordorf, due capi del Dipartimento delle carceri, Giovanni Tamburino e Dino Petralia; i magistrati che scoprirono la loggia P2, Gherardo Colombo e Giuliano Turone. E ancora il procuratore genovese del ponte Morandi, Francesco Cozzi, il pm antimafia milanese Alberto Nobili, o i presidente della Corti d’Appello di Milano e Napoli, Vincenzo Salafia e Giuseppe De Carolis.

Come scrive il Corriere della Sera, i firmatari sostengono che "l’annunciata riforma, in Parlamento dal 6 settembre, «stravolgerebbe l’attuale architettura costituzionale che prevede non solo l’appartenenza di giudici e pm ad un unico ordine giudiziario, indipendente da ogni altro potere, ma anche un unico Csm». Poi la principale critica, pungente: "Oggi il pm, proprio perché organo di giustizia, è obbligato a cercare anche le prove favorevoli all’indagato e non di rado chiede l’assoluzione: avverrebbe lo stesso con un pm formato nella logica dell’accusa e del tutto separato dalla cultura del giudice? Ci sorprende che i fautori delle carriere separate non vedano i pericoli".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
davigogiustiziagreconordio
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO





motori
Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.