A- A+
Cronache
La giraffa uccisa dallo zoo. "E' di troppo", data in pasto ai leoni
Attenzione: le foto potrebbero urtare la vostra sensibilità

Non c'e' stato nulla da fare. Nonostante siano state raccolte migliaia di firme per salvarle la vita, i guardiani dello zoo danese di Copenhagen hanno ucciso una giovane giraffa perche' frutto di un rapporto endogamico (tra parenti). Principio vietato - in una sorta di delirio eugenetico - dalle regole degli zoo Ue: un ennesimo acronimo 'European Association of Zoos and Aquaria o EAZA sconosciuto ai piu'.

L'inconsapevole animale, Marius, benche' goda di ottima salute e' stato soppresso con un colpo di pistola e dopo l'autopsia (per stabilire cosa non e' chiaro) le sue carni sono state smembrate davanti anche a parecchi bambini sconvolti e date in pasto ai leoni della struttura. Le autorita' dello zoo danese hanno deciso - senza poter consultare l'interessato - che la castrazione, altra opzione per impedirgli di riprodursi, sarebbe stata piu' crudele di sparargli un colpo alla testa.

Tags:
giraffazoo
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.