A- A+
Cronache
Arresto di Matteo Messina Denaro, il c... di Piantedosi
Matteo Piantedosi

La profezia di Piantedosi: "Sarò colui che arresta Matteo Messina Denaro"

Partiamo dalla cronaca immediata. Oggi è un giorno luminoso per la Repubblica. È stato arrestato Matteo Messina Denaro, il nuovo “capo dei capi” latitante da 30 anni che le forze dell’ordine consideravano il ricercato numero uno. L’arresto è avvenuto in una clinica privata di Palermo, “La Maddalena”, dove il boss si trovava in regime di “Day hospital”. L’arresto è stato effettuato dai carabinieri dei Ros. 

Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha dichiarato: “Grandissima soddisfazione per un risultato storico nella lotta alla mafia. Complimenti alla Procura della Repubblica di Palermo e all’Arma dei carabinieri che hanno assicurato alla giustizia un pericolosissimo latitante. Una giornata straordinaria per lo Stato e per tutti coloro che da sempre combattono contro le mafie”.

Solo qualche giorno fa aveva detto da Agrigento dove si trovava con il capo della Polizia Lamberto Giannini per un vertice: “Mi auguro di essere il ministro che arresterà Messina Denaro”. Mai profezia fu più azzeccata. Dunque dopo tantissimi anni il mandante delle stragi di Capaci e di via D’Amelio è stato consegnato alla giustizia che lo aveva condannato all’ergastolo. Il blitz è stato coordinato dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido. Un grande successo per lo Stato sotto il segno della legalità.

A tal fine il premier Giorgia Meloni ha commentato: “Non ci arrendiamo alla mafia, grande vittoria per lo Stato”. Un successo da oscar per le istituzioni repubblicane che vede il risultato ottenuto non casualmente con il nuovo ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. E non è una coincidenza. È segno che è bastato qualche mese di “serietà istituzionale” per stringere le maglie e catturare il pericolosissimo latitante.

Ma non è solo l’atto in se importante, lo è tutto il contorno. Per ottenere risultati ci vuole gente determinata che trasmetta ai cittadini l’idea che “lo Stato c’è”. Sembra che finalmente l’Italia abbia trovato un ministro dell’Interno che funzioni. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arrestomessina denaropiantedosi
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista





motori
RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.