A- A+
Cronache
Maria Sole Agnelli: "A mio fratello Gianni avrebbe innervosito questo governo"

Maria Sole Agnelli, la sorella di Gianni: "Questo governo di destra avrebbe infastidito mio fratello"

In occasione del ventennale della scomparsa del fratello Gianni, Maria Sole Agnelli è intervenuta ai microfoni del Corriere. “Il Paese è cambiato tanto da quando è scomparso mio fratello”, dichiara Maria Sole. “Ora è cambiato il governo e c’è la guerra. Mio fratello avrebbe deprecato una posizione in merito a questa situazione. Inoltre, questo governo di destra lo avrebbe infastidito”.

E sulla premier Meloni: “Certo, non l’avrei votata. Ma penso abbia fatto bene fino ad adesso.

Parlando del rapporto sentimentale col fratello, Maria Sole Agnelli apre il suo cuore. “Avevamo un rapporto affettuoso. Mi manca molto potergli telefonare, gli chiedevo spesso consigli. Siamo sempre stati diversi, sia da piccoli che da grandi. Una volta cresciuti abbiamo legato molto di più. Non potrò mai dimenticare come mi sia stato accanto quando morì il mio primo marito”.

Spaziando invece sulla situazione di grande crisi della Juventus, la sorella di Gianni Agnelli risponde: “Sto patendo tantissimo. Mi spiace enormemente per mio nipote che si è dato tanto da fare e che aveva lavorato molto bene. Soffrirà in modo incredibile. Se sono tifosa? D’animo moltissimo. Da piccoli andavamo allo stadio, mia madre si portava un cane bianco e uno nero. Da grande, l’unica volta che la vidi dal vivo, fu a Napoli proprio con mio fratello, una partita che finì zero a zero”.

E, infine, Maria Sole Agnelli lancia la stoccata: “Chi ha preso di più da Gianni nella nuova generazione? Nessuno. Forse un po’ Lupo Rattazzi".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gianni agnellimaria sole agnelli
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid





motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.