A- A+
Cronache
Migranti, la Geo Barents attracca nel porto della Spezia

Migranti, 52 volontari della Croce Rossa della Spezia hanno allestito le tende termo-riscaldate

In anticipo di qualche ora, la nave Geo Barents, il search & rescue vessel che sta portando alla Spezia 237 migranti di cui 73 minori non accompagnati, ha attraccato alla banchina di Calata Artom, nel porto della Spezia. La nave è entrata in porto accompagnata dalle pilotine del porto e dai natanti di Capitaneria di Porto e Guardia di finanza. Questa mattina, 52 volontari della Croce Rossa della Spezia hanno allestito le tende termo-riscaldate in porto, sulla Calata Artom. All'interno delle strutture avverranno i primi controlli medici e l'accoglienza con coperte e generi di prima necessità.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
geo barentsmigranti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

Guarda le foto

Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024





motori
Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.