A- A+
Cronache
Migranti, la Geo Barents torna subito in mare: "Non ha violato il decreto"
migranti

Juan Matias Gil, capo missione di Msf, aveva già escluso stamattina il sequestro della Geo Barents perchè "Non c'è un motivo valido"

È stato effettuato il 4 gennaio 2023 il primo soccorso di 85 migranti da parte di una organizzazione non governativa (Ong) dopo l'approvazione del "decreto Ong" lo scorso 28 dicembre ma che è entrato ufficialmente in vigore il 3 gennaio 2023.

Il decreto introduce un nuovo codice di condotta sulle attività di salvataggio in mare da parte delle Ong. Prevede sanzioni fino a 50.000 euro, oltre al sequestro della nave o anche la confisca in caso di reiterazione. Per questo, appena la Geo Barents ha attraccato a Taranto, sono cominciati gli accertamenti della Guardia Costiera e della Questura di Taranto.

È stata valutata per prima cosa la posizione del comandante dell'unità, ma non sono emerse irregolarità o violazioni. Oltretutto, i migranti arrivati oggi a Taranto erano già a bordo della nave prima che il decreto entrasse in vigore.

Anche Juan Matias Gil, capo missione di Medici Senza Frontiere, ha escluso il sequestro della Geo Barents alla luce delle nuove norme nazionali perchè "Non c'e' un motivo valido". Per il capo missione, tra l'altro, i soccorsi sono stati chiesti e coordinati dalle autorità italiane. 

Intorno alle 16.30, la nave Geo Barents di Medici Senza Frontiere ha lasciato il porto di Taranto per dirigersi nel Mediterraneo e compiere nuove missioni di salvataggio. Ciò conferma che le autorità non hanno rilevato alcuna violazione del "decreto Ong". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
decretogeo barentsmigrantitaranto
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Free2move rilancia la gestione delle flotte commerciali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.