A- A+
Cronache
Monopoli, seno della sirenetta troppo prosperoso. La statua diventa un caso

Monopoli, la statua attira turisti e curiosi. Il sindaco: "Non si tocca"

A Monopoli è scoppiato il caso della "sirenetta", la statua curvy posizionata nella piazza da intitolare a Rita Levi Montalcini. Le immagini della nuova scultura sistemata al centro di una piazzetta della cittadina a una quarantina di chilometri da Bari stanno rimbalzando da una parte all’altra del mondo: dall’Inghilterra all’India, dalla Francia al Giappone. Il motivo: le vertiginose curve - si legge sul Corriere della Sera - modellate dagli autori, che nulla hanno a che fare con la celebre e delicata versione simbolo di Copenaghen. E che adesso sono al centro di un furioso dibattito tra favorevoli e contrari schizzato ben oltre i confini pugliesi. Come se non bastasse, l’opera svetta in una zona adibita a parco giochi per bambini, tra pochi alberi spelacchiati e qualche giostrina. Chissà, forse sarà per questo che da un giorno all’altro sulla sirena è calato un telone verde anche se il sindaco, Angelo Annese, non vuol sentir parlare di censura. "È stato un caso", assicura.

"In realtà - prosegue il sindaco al Corriere - avevamo in programma di inaugurare la piazza tra qualche giorno e qualcuno ha deciso di coprirla", spiega il primo cittadino. "L’arte è arte, la scultura non si tocca", taglia corto il sindaco. E intanto i turisti continuano a scattare fotografie. Bella o brutta che sia, in tanti si mettono pazientemente in coda per immortalare l’opera realizzata dagli studenti del liceo artistico Luigi Russo di Monopoli. Il preside, Adolfo Marciano, non è scosso più di tanto dalle polemiche. "Al contrario, l’arte deve far discutere", dichiara pur non rinunciando a una stoccata rivolta a chi storce il naso: "È paradossale che qualcuno si senta turbato" dichiara. E a proposito delle fattezze giunoniche della sirena precisa: "Almeno è distante dall’idea di bellezza a cui ci obbligano pubblicità e riviste".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronache monopolimonopolisirenetta monopoli
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

Guarda il video

Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.