A- A+
Cronache
Mottarone, operaio addetto a manovra nel mirino del pm. Al vaglio mail ed sms
(Lapresse)

Gli operai sentiti come testimoni per il disastro della funivia del Mottarone concordano nel dire di aver avuto l'ordine di lasciare il forchettone inserito dal capo servizio Gabriele Tadini, ora ai domiciliari e indagato per omicidio colposo plurimo e altri reati. La posizione più complicata ora è quella del dipendente che domenica 23 maggio, giorno dell'incidente in cui hanno perso la vita 14 persone, ha materialmente tolto il ceppo, ossia con il suo gesto ha escluso il sistema di emergenza dei freni che se in funzione avrebbe impedito alla cabina di precipitare. 

Mottarone: al vaglio degli investigatori mail e messaggi nei telefoni degli indagati.

Gli investigatori di Verbania indagano per ricostruire i contatti scritti (mail e messaggi) fra i 3 indagati per omicidio colposo per il disastro della funivia. Nei telefoni subito sequestrati al gestore dell'impianto Luigi Nerini, al capo servizio Gabriele Tadini e al direttore di esercizio Enrico Perocchio i carabinieri sperano di trovare le comunicazioni con cui dimostrare che tutti fossero a conoscenza del problema al sistema frenante dell'impianto e dello stratagemma del blocco di freni (per evitare che la funivia si bloccasse), come sostenuto da Tadini attualmente ai domiciliari. I tabulati sono stati acquisiti e verranno analizzati con attenzione per capire quante telefonate ci sono state dal momento della tragedia e nei giorni successivi, prima che i tre raggiungessero il carcere di Verbania.

Commenti
    Tags:
    mottaronemottarone stresa
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

    Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?





    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

    Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.