A- A+
Cronache
Natisone, polemiche sui soccorsi: "I tre ragazzi potevano salvarsi dal fiume"
ragazzi dispersi nel natisone

Tragedia del Natisone, "i tre ragazzi erano a un passo dalla salvezza". Polemiche e rammarico sui soccorsi

Dopo quasi tre giorni di ricerche, sono stati recuperati nel Natisone i corpi senza vita di Patrizia Cormos e Bianca Doros, le due ventenni travolte venerdì scorso dalla piena del fiume. Con loro c’era anche l’amico Cristian Casian Molnar, ancora disperso. A individuarli sono state i vigili del fuoco e una squadra mista di volontari della Protezione civile provenienti da Premariacco, Talmassons e Medea. I due corpi giacevano ai lati del fiume a 50 metri l'uno dall’altro, uno fuori dall’aqua e l’altro a pelo. E a 800 metri dal ponte Romano, a Orsaria di Premariacco, dove venerdì i tre giovani avevano parcheggiato l’auto per raggiungere la spiaggetta sottostante. È presumibile che la morte delle due ragazze sia sopravvenuta pochi istanti dopo il loro passaggio sotto il ponte, quando sono scomparse. I corpi sono finiti in un anfratto impigliati nella vegetazione. 

LEGGI ANCHE: Udine, travolti dal fiume in piena: recuperati i corpi delle due ragazze

Sono ancora tanti, però, i punti da chiarire, perchè "Bianca, Patrizia e Cristian potevano essere strappati alla furia del fiume Natisone ed essere salvati, sarebbe bastato un minuto in più di tempo" dicono gli esperti. L'elicottero dei vigili del fuoco, Drago, al primo allarme si era infatti immediatamente alzato da Venezia. "E' partito da una località troppo distante dal luogo della tragedia nel territorio di Udine", è l'accusa che alimenta la polemica, in qualche modo, però, arginata sul nascere da una certezza: "Protocolli d'intervento rispettati".

GUARDA IL VIDEO

 

Prima ancora che Drago arrivasse in Friuli, sul posto della disgrazia era giunto l'equipaggio con a bordo il personale sanitario d'emergenza, dirottato sopra il Natisone quando sono state diffuse informazioni maggiormente dettagliate. Dopo che il ministro con delega alla Protezione Civile, Nello Musumeci, ha annunciato di aver chiesto, al prefetto di Udine, Domenico Lione, una dettagliata relazione sulle primissime attività di soccorso svolte subito dopo l'allarme lanciato dai tre ragazzi travolti dalla piena del Natisone, la Procura starebbe per acquisire i tabulati relativi alle richieste di aiuto. Lo apprende l'ANSA da fonti vicine all'inchiesta. Il fascicolo, senza indagati, mira solo a fare chiarezza sull'accaduto; anche tra i vari enti deputati istituzionalmente ai soccorsi, è stato aperto un dibattito per eventualmente migliorare i protocolli. 

Il lavoro dei soccorritori e delle forze dell'ordine, comunque, non è finito: l'imperativo è restituire anche il corpo di Cristian alla sua famiglia. 

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

Lady Kanye West sfila a Parigi

Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto


in vetrina
Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)

Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)





motori
24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.