A- A+
Cronache
Omicidi Fano, è stato il figlio: "Martellate al padre e strangolata la madre"
Carabinieri all'outlet di Valmontone

Omicidi Fano, dopo 12 ore di interrogatorio il figlio crolla: "Sono stato io"

Svolta nel caso del doppio omicidio dei coniugi di Fano, trovati senza vita nella loro casa lo scorso lunedì mattina: è stato il figlio della coppia. Luca Ricci ha ammesso tutto davanti agli inquirenti che lo hanno interrogato per 12 ore. Il 50enne, che aveva dato per primo l'allarme, dopo aver inizialmente negato le accuse ha confessato di averli uccisi. Il papà è stato ritrovato con la testa fracassata, mentre la mamma è morta per soffocamento. Un omicidio violento, sul quale si continua a indagare. L'uomo, padre di due ragazzi di 15 e 17 anni, ha inizialmente negato di essere coinvolto ma con il trascorrere delle ore alle domande degli inquirenti avrebbe cominciato a rispondere con sempre più frequenti "non ricordo".

Leggi anche: Coppia trovata morta in casa: lui colpito alla testa, lei soffocata

Ha ucciso perché i genitori non volevano dargli altri soldi dopo che aveva fatto perdere loro la casa per i suoi debiti. È stato fermato nella notte e portato in carcere per omicidio plurimo aggravato dalla crudeltà. Ha strangolato la madre Luisa Marconi, 70 anni, e colpito a martellate fino alla morte il padre Giuseppe Ricci, 75 anni. Le vittime oggi avrebbero dovuto consegnare la loro casa di 75 mq, andata all'asta nel settembre scorso e venduta a un idraulico per circa 60mila euro. Debiti che aveva contratto il figlio Luca, separato, operaio, per i quali debiti avevano garantito i genitori con la loro casa.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.