A- A+
Cronache
One works alla guida del progetto architettonico per la linea M3 di Tel Aviv
Giulio De Carli e Leonardo Cavalli Managing Partner ONEWORKS

One Works si aggiudica l'ambita commessa per la realizzazione della linea metro: 25 nuove stazioni

One Works, studio globale di architettura e ingegneria, guiderà la progettazione architettonica di 25 nuove stazioni e dei relativi spazi pubblici della nuova Tel Aviv Metro M3, lavorando con MLEAD, la joint venture di cui fanno parte i consulenti israeliani Inproject Davelman Perzlina, Mahod Engineering e l'illustre società francese di ingegneria e project management Artelia, che si è aggiudicata la gara internazionale per la progettazione e la gestione della costruzione della nuova linea della metropolitana di Tel Aviv.  L'assegnazione del contratto è stata annunciata ufficialmente dalla NTA-Metropolitan Transit System Ltd, l'agenzia governativa che sovrintende allo sviluppo dei trasporti.

"Contribuire a una parte vitale della crescita di Tel Aviv è un onore. Mentre la città continua a evolversi e a fiorire, gli hub di trasporto svolgono un ruolo cruciale nel facilitare i collegamenti, nel migliorare l'esperienza dei visitatori e nell'abbracciare l'essenza di questa città dinamica", ha dichiarato Giulio de Carli, Co-fondatore e Managing Partner di One Works. "Per One Works realizzare il progetto architettonico della linea M3 della metropolitana significa avere l'opportunità di plasmare spazi che fondono armoniosamente funzionalità, sostenibilità e design accattivante, oltre ad aspirare a creare snodi di trasporto che non solo colleghino le persone, ma che siano anche catalizzatori per la crescita della città, lasciando un ricordo forte e duraturo a tutti coloro che vi transitano".

Leggi anche: Digital Realty sceglie Roma per il suo primo data center in Italia

Tel Aviv, il progetto della nuova linea metro M3

Con un tracciato semicircolare, la linea M3 si estenderà per 39 km e includerà importanti stazioni di interscambio con la linea M1 Blu a Glilot e Holon Yoseftal, nonché con la linea M2 Marrone a Kfar Ganim. Una volta completata, offrirà un collegamento senza precedenti a circa 480.000 passeggeri giornalieri, alle principali zone di occupazione e all'aeroporto internazionale di Israele all'interno dell'area metropolitana.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
linea metroone worksprogettazione architettonicatel aviv
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.