A- A+
Cronache
Pensioni, chi ci va più tardi vive meglio e più a lungo. Ecco perché
(foto Ipa)

Pensioni, "andarci più tardi fa vivere più a lungo e meglio". Ecco perchè

Ritardare il pensionamento è vantaggioso, e favorisce la salute: a dirlo è uno studio pubblicato su Cdc Preventing Chronic Disease, che è stato ripreso dalla giornalista televisiva Milena Gabanelli nella rubrica Dataroom del Corriere della Sera. Questo nonostante gli italiani manifestino il desiderio di andare in pensione in anticipo.

Lo scientifico è stato condotto su un campione di 83.000 individui e indica che ritardare l’uscita dal mondo del lavoro può contribuire a contrastare l’invecchiamento cognitivo e l’isolamento sociale. Secondo la ricerca, escludendo i lavori usuranti, quando si entra in età pensionabile sarebbe saggio pensarci due volte prima di abbandonare definitivamente il proprio mestiere. Secondo i dati dell’Ocse, in media gli italiani trascorrono 24 anni in pensione, e un’analisi condotta da Bloomberg ha rivelato che tra i 16 e i 18 anni trascorrono in buona salute. Godere di una vita longeva è sicuramente un dato positivo, ma rappresenta anche una sfida. L’Italia è attualmente il Paese più anziano d’Europa, con un’età media di 48 anni rispetto ai 44,4 dell’Unione Europea. La popolazione degli italiani sopra i 65 anni ha superato i 14 milioni di individui, corrispondenti al 24% dell’intera popolazione, e secondo le proiezioni dell’Istat, nel 2050 raggiungeranno quota 20 milioni, ovvero il 34,9% della popolazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gabanellipensioni
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda il video

Affari in rete


in vetrina
Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso

Belen paparazzata col nuovo fidanzato. Ecco chi è l'amore misterioso





motori
MINI Aceman: innovazione e stile nel nuovo crossover elettrico

MINI Aceman: innovazione e stile nel nuovo crossover elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.