A- A+
Cronache
Processo Trump, la giuria è riunita: sale l'attesa per il verdetto

Processo Trump, i membri della giuria popolare della Corte Suprema dello Stato di New York si sono riuniti per decidere il destino dell'ex presidente

Il processo contro Donald Trump entra nella sua fase più calda. Dopo cinque settimane di testimonianze sugli scandali sessuali dell'ex presidente, che avrebbe pagato l'ex pornostar Stormy Daniels, i dodici membri della giuria popolare della Corte Suprema dello Stato di New York hanno lasciato l'aula per riunirsi in camera di deliberazione. Sulla testa di Trump pendono 34 capi d'imputazione e per raggiungere un verdetto di colpevolezza servirà l'unanimità. Questo è il primo processo penale per un ex presidente USA.

Leggi anche: Trump: processo truccato, neanche Madre Teresa potrebbe difendersi

Il caso in esame, al di là del verdetto che potrebbe arrivare nelle prossime ore, tornerà molte volte in questa campagna elettorale fino all'Election Day, il 5 novembre. Trump è accusato in particolare di aver usato fondi elettorali per rimborsare al suo ex avvocato e tuttofare, Michael Cohen, i 130mila dollari anticipati per comprare, nel 2016, in piena campagna elettorale, il silenzio della pornostar Stormy Daniels che aveva minacciato di rivelare di aver fatto sesso con il tycoon.

L'attenzione adesso si sposta sui dodici giurati, la cui identità resta anonima ma non la professione: tra loro ci sono finanzieri, insegnanti, infermiere, manager d'azienda, dipendenti della Disney. Cinque sono donne, sette gli uomini. L'età va da 30 a più di 50 anni. Il primo giurato selezionato farà da presidente della seduta, a porte chiuse, e condurrà la discussione che dovrà portare alla deliberazione. Il suo voto non è più importante degli altri.

Leggi anche: De Niro scatenato contro Trump ed i suoi elettori: "Siete dei gangsters!"

Il giudice Juan Merchan ha dichiarato che i giurati avranno tempo fino alle 16,30 di oggi, le 22,30 in Italia, per arrivare ai primi verdetti su ognuno dei 34 capi di imputazione. Tecnicamente, ci possono volere molti giorni perchè la giuria raggiunga una decisione su ognuno dei reati contestati. L'esame sarà molto lungo. Il verdetto su ogni capo di imputazione, sia esso di colpevolezza sia di assoluzione, deve essere unanime. Durante la camera di consiglio i giurati potranno inviare note all'esterno per chiedere integrazioni o rispondere ad alcuni dubbi. I giurati potrebbero chiedere anche il ritorno in aula di un testimone.

Se i dodici membri riterranno Trump colpevole anche di uno solo dei trentaquattro capi di imputazione, il giudice fisserà una nuova data in cui comunicherà l'ammontare della pena nei confronti del tycoon. Se verrà ritenuto non colpevole per tutti i reati, Trump sarà dichiarato subito assolto. Ma nel caso i giurati non dovessero raggiungere un verdetto, informeranno il giudice, che rimanderà a loro l'invito a trovare un accordo. Nel caso la situazione di stallo dovesse continuare, in assenza di un verdetto il giudice potrebbe dichiarare il "mistrial" e annullare il processo. In quel caso toccherebbe ai procuratori decidere se portare di nuovo il caso in un nuovo procedimento.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"

Rai, il direttore di Affaritaliani.it a Ore 14

Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO





motori
Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.