A- A+
Cronache
Ratzinger, fedeli a San Pietro per esequie. L'omaggio di Mattarella e Meloni
Veglia Benedetto XVI

Ratzinger, 40 mila fedeli a San Pietro per le esequie. L'omaggio di Mattarella e Meloni

Sono iniziate formalmente oggi, 2 gennaio, le esequie di Joseph Ratzinger a San Pietro, dove la salma è stata esposta per ricevere il saluto della gente. Secondo la Gendarmeria vaticana sono stati circa 40 mila i fedeli che hanno reso omaggio fino ad ora a Benedetto XVI; un dato certamente destinato a crescere, visto che l'accesso è consentito fino alle 19.

L'afflusso è iniziato alle nove del mattino ma il primo ad entrare, già alle 8.50, in una Basilica vaticana chiusa ancora al pubblico, è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella con la figlia Laura; entrambi si sono fermati per qualche istante sul lato destro, a mani giunte, davanti all'Altare della Confessione. Subito dopo Mattarella la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, accompagnata da Alfredo Mantovano, sottosegretario alla presidenza del Consiglio e dal ministro dell'Agricoltura Francesco Lollobrigida, che dopo il segno della croce e un breve inginocchiamento si sono raccolti lungo una delle quattro panche laterali. Dall'altro lato il cardinale Michael Harvey, arciprete di San Paolo fuori le Mura, e alcune suore intente a recitare il rosario.

Ratzinger è vestito con i paramenti sacri, rosso su bianco, la mitra e scarpe nere, senza pallio né croce pastorale: un segnale per un papa che, tra i tratti distintivi del suo pontificato, aveva quello di portare scarpe rosso vermiglio.

Ratzinger, fedeli a San Pietro per le esequie. I funerali il prossimo 5 gennaio

I funerali saranno celebrati il prossimo 5 gennaio da Papa Francesco; funerali per i quali il prefetto di Roma Bruno Frattasi ha previsto un afflusso di 50-60mila persone. Nessuna anticipazione sulle modalità della funzione, che comportano uno studio particolare in quanto si tratta di un evento senza precedenti, né sulle delegazioni che parteciperanno: le uniche due ufficiali saranno quella italiana e tedesca. Intanto dalla Cei si fa sapere che il segretario della Conferenza episcopale, monsignor Baturi, ha rinviato una visita a Leopoli per permettere alle chiese ucraine la partecipazione alle esequie; da parte di chi ed in quale forma, anche questo è ancora da capire. Così com’è da capire chi sarà, tra le personalità europee e mondiali, che verrà a titolo personale.

I cardinali hanno già quasi tutti reso l'ultimo saluto nella giornata di ieri, nel convento di Mater Ecclesiae, tra la quiete e la discrezione dei giardini. Ratzinger, che non ha più l'Anello del Pescatore simbolo del ministero petrino perché fu lui stesso a sfilarselo quasi dieci anni fa, riposerà nelle Sacre Grotte Vaticane, dove già fu tumulato Giovanni Paolo II prima di essere spostato in Basilica.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
esequiefuneralimattarellamelonipaparatzingersalmasan pietro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO

Vota il sondaggio di Affari

Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO


in vetrina
Affari in rete/ Elezioni Sardegna, Verdini e Kiev: i meme su Meloni-Salvini

Affari in rete/ Elezioni Sardegna, Verdini e Kiev: i meme su Meloni-Salvini





motori
Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.