A- A+
Cronache
Sgarbi su Affari: "L'amante di Cristina Seymandi? Vi dico la verità"
Vittorio Sgarbi e Cristina Seymandi

Il caso Segre-Seymandi, su affaritaliani.it l'intervento di Vittorio Sgarbi

A chi si riferiva Vittorio Sgarbi quando ha parlato a Pomeriggio Cinque di un “politico fiorentino già amante di Barbara d’Urso”, riferendosi alla lista dei presunti rapporti fuori dal fidanzamento ufficiale di Cristina Seymandi?  

LEGGI ANCHE: Nozze Segre-Seymandi, pubblica fucilazione dell’amata che lo cornificava. VIDEO

Se lo sono domandati in tanti e affaritaliani.it lo ha chiesto direttamente al sottosegretario alla Cultura e critico d'arte. Ma prima un breve riepilogo. A metà agosto il video in cui Massimo Segre, banchiere torinese, parlando a una festa davanti a tutti i propri amici, lascia la futura coniuge (l'imprenditrice Cristina Seymandirivelando pubblicamente i tradimenti scoperti, fa il giro di tutti i siti e i quotidiani italiani.

LEGGI ANCHE: Cristina Seymandi, chi è la manager con la passione per la politica lasciata da Massimo Segre

IL VIDEO IN CUI VITTORIO SGARBI PARLA DI UN "POLITICO FIORENTINO"

 

LEGGI ANCHE: Massimo Segre e l'addio a Cristina Seymandi: "Discorso pubblico per tutelarmi"

Nel filmato Segre parla di un avvocato che avrebbe avuto un rapporto con Seymandi. Ma da quel momento le speculazioni e i vari gossip hanno attribuito alla professionista diverse relazioni al di fuori del suo fidanzamento ufficiale.  

LEGGI ANCHE: Sgarbi: "Seymandi? Stesso amante di Barbara D'Urso. E' un politico fiorentino"

IL VIDEO IN CUI MASSIMO SEGRE LASCIA PUBBLICAMENTE CRISTINA SEYMANDI ACCUSANDOLA DI TRADIMENTO

 

 

"Ho fatto una battuta senza senso, mi scuso con la signora Seymandi, evidentemente molto stressata. Io facevo riferimento alla lettera del compagno che parla di persone altolocate", ha affermato Sgarbi raggiunto da affaritaliani.it.

LEGGI ANCHE: Segre-Seymandi, chi tradisce non ha per forza sempre torto. Ma non parliamo di femminicidio mediatico

Proprio questa mattina l'imprenditrice piemontese, parlando con il Corriere della Sera, si è detta sbigottita dalle parole di Vittorio Sgarbi a Pomeriggio 5. "Continua la vergognosa campagna di sciatto gossip, la morbosità basata sul nulla e le volgari aggressioni alla mia persona", ha dichiarato.

LEGGI ANCHE: Massimo Segre e Cristina Seymandi, spuntano i nomi dei presunti amanti. I social non perdonano

Sgarbi ha precisato che il riferimento al politico fiorentino era destinato al sindaco di Firenze presente in studio in quel momento, niente di più che uno sfottò a Dario Nardella. "Era solo un gioco, si era creato un salotto", ha spiegato il critico d'arte che ha preso la vicenda "come un pezzo comico" parlando "di Traviata e di Otello" senza considerarlo "un fatto reale", quindi "tutto quello che dicevo era fantasia", un "ragionamento surrealista" che "non aveva niente a che fare con la realtà".

LEGGI ANCHE: Segre-Seymandi in tribunale. Spariti 700 mila euro dal conto in comune 

Per l'avvocato Claudio Strata, del team legale che assiste l'imprenditrice, si tratta di "una lunga lista di falsità la cui circolazione è incominciata quella sera del 27 luglio e di cui certamente, prima o poi, qualcuno renderà conto".

LEGGI ANCHE Bernardini de Pace: "Segre? Come Shakira. Basta con ipocrisia femminista"

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api





motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.