A- A+
Cronache
Somalia, meteorite da 15,2 tonnellate. Al suo interno due minerali sconosciuti

Somalia, la straodinaria scoperta: elkinstantoniteelaliite

Una straordinaria scoperta è stata fatta dagli studiosi che stanno lavorando sul mastodontico meteorite caduto in Somalia due anni fa. Due minerali mai visti prima sulla Terra sono stati identificati all'interno del masso di 15,2 tonnellate, il nono più grande mai trovato sul pianeta. Il professor Chris Herd, che si occupa della collezione di minerali dell’Università dell’Alberta in Canada ha ricevuto un campione di roccia da classificare. Mentre lo esaminava, si è accorto che alcune parti del campione non potevano essere identificate al microscopio. Si tratta di due fosfati del ferro, ma non si esclude che ve ne possa essere un terzo, che ancora si trova in fase di analisi.

Uno dei due minerali è stato chiamato elaliite, in onore del meteorite, il cui nome è “El Ali“, che a sua volta riprende il nome della città somala dove è stato rinvenuto. Il secondo dei minerali è stato chiamato elkinstantonite, in onore di Lindy Elkins-Tanton, vicepresidente dell’iniziativa interplanetaria dell’Università dell’Arizona, nonché prima investigatrice della missione Nasa “Psyche“, che partirà alla ricerca di nuovi metalli tra Marte e Giove. Gli scienziati occidentali, tuttavia, hanno soprannominato la roccia extraterrestre El Ali perché è stata trovata vicino alla città di El Ali, nella regione di Hiiraan, in Somalia. Un campione di meteorite, la cui composizione è soprattutto ferro, è stata inviata alla collezione di meteoriti dell'Università di Alberta in Canada per essere classificato e il risultato è stato sorprendente.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
meteoritesomalia
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.