A- A+
Cronache
Torremaggiore, la moglie del killer costretta a fuggire. "L'hai provocato"
Taulant Malaj

Strage Torremaggiore, per gli haters la colpa è della moglie Tefta

Oltre al tremendo danno subito, anche la beffa di dover lasciare il suo paese. Tefta Malaj, la moglie del killer di Torremaggiore è finita nel mirino. La donna, accoltellata da Taulant, che ha visto morire tra le sue braccia la figlia Gessica di 16 anni che tentava di difenderla, da giorni subisce insulti e minacce via social: "L'hai provocato, è tutta colpa tua". La donna è stata dimessa nella giornata di giovedì 18 maggio dal policlinico Riuniti di Foggia, e attraverso il suo legale ha fatto sapere che non vorrebbe tornare a vivere a Torremaggiore. Tefta sui social avrebbe ricevuto messaggi d'odio e insulti, da chi la ritiene responsabile di quanto accaduto alla sua famiglia, "come se la colpa fosse sua per quello che ha commesso Taulant", commenta il suo legale.

Leggi anche: Foggia, la moglie del killer: "In mia assenza avvicinava e toccava Gessica"

Leggi anche: Alex Pompa: "Ho rischiato di fare la fine di Gessica Malaj. Così l'ho ucciso"

Tefta, dopo la strage compiuta dal marito, non è più riuscita a trovare pace. Sono migliaia i messaggi di odio che arrivano sui social, la colpa della donna sarebbe quella di aver avuto una relazione extraconiugale con il vicino di casa, Massimo De Santis. Ma anche se lei ha smentito categoricamente la cosa le minacce non si fermano. "Stiamo facendo tutto il possibile - prosegue il suo legale - per trovare a Tefta una nuova abitazione lontana da Torremaggiore, non vuole assolutamente tornare a vivere lì. Gli unici che stanno dando una mano a Tefta in questo momento – ha aggiunto – sono gli assistenti sociali minorili, intervenuti su disposizione del tribunale per i minorenni di Bari, a tutela del piccolo Leonardo di 5 anni".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronache foggiastrage torremaggiore
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire





motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.