A- A+
Cronache
Alex Pompa: "Ho rischiato di fare la fine di Gessica Malaj. Così l'ho ucciso"

Pompa: "Diceva che le donne uccise erano puttane e lo meritavano"

La strage di Frattamaggiore, costata la vita anche ad una 16enne, ricorda molto l'omicidio di Torino, in cui Alex Pompa ha ucciso a coltellate il padre violento per salvare la madre. Due storie simili con esiti diversi. La storia di Foggia "è uguale alla mia e a quella di tante altre. Era scontato - dice Alex Pompa a La Stampa - che finisse così: se vivi con una persona violenta, gelosa, morbosa, che controlla la tua vita, stai andando incontro alla morte". Era così anche a casa sua: "Papà controllava tutto. Le poche volte che la mia fidanzata è venuta a mangiare da noi, prendevamo soltanto una pizza da asporto, niente altro, mai cucinato nulla in casa".

E questo perché se lui rientrando avesse visto un piatto in più sarebbero stati guai: "Spiegare - prosegue Pompa a La Stampa - era inutile. Lo faceva diventare ancora più violento". Alex racconta un aneddoto che riguarda il fratello: "Una volta disse no al calcio, lui lo picchiò malamente e poi gli bucò il pallone con un coltello". Dice che in famiglia non guardavano mai programmi giornalistici perché "avevamo paura che si parlasse di femminicidi o stragi in famiglia e che lui le emulasse. Se lui sapeva di una donna ammazzata diceva se l’è meritato quella puttana". Io ho la mia montagna da scalare. E spero che lassù ci sia un po’ di pace. Solo quello. Voglio solo quello". Nel processo d’appello la procura ha chiesto per lui 14 anni di reclusione perché secondo i pm la sua non fu legittima difesa.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alex pompacronache torino
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo





motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.