A- A+
Cronache
Trovato morto Luca Panerai, il figlio del proprietario di Class Editori

Trovato morto Luca Panerai, figlio del proprietario di Class Editori

E' stato trovato esanime dal suo domestico, nella notta tra l8 e il 9 novembre, alla Cascina Secondina di Zerbolò (nel Pavese) Luca Panerai. Il manager 47enne è morto poco dopo nonostante i ripetuti tentativi di rianimarlo. L'uomo, che nella sua biografia su Instagram si descriveva come "Founder HorseTV, CEO Compagnia Immobiliare Azionaria, Domini Castellare di Castellina Wine Estates, Classeditori Director, Officine Panerai", è il figlio di Paolo, fondatore di Class Editori. 

Secondo quanto riporta la Provincia Pavese sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Vigevano, che hanno eseguito i rilievi del caso. Il magistrato ha restituito la salma ai familiari per lo svolgimento dei funerali, escludendo qualsiasi causa "violenta" per il decesso del giovane manager. Fonti accreditate riferiscono ad Affaritaliani.it che si sia trattato di un malore, ma non si hanno ulteriori dettagli. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
panerai
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Fazio annuncia 3 ospiti da urlo e una star di Sanremo. Nuovo colpo del Nove

Che tempo che fa

Fazio annuncia 3 ospiti da urlo e una star di Sanremo. Nuovo colpo del Nove


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo





motori
DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

DS Automobiles, ordinabili in Italia le nuove Hybrid: DS 3 e DS 4

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.