A- A+
Culture
Coronavirus, i vecchi e i bambini
I vecchi che hanno due malattie
non è che devono avere per forza
una terza che li uccide.
I bambini, pura natura, 
non possono stare reclusi
con uno schermo in mano.
Partiamo da qui.
Partiamo da quello che sta accadendo 
nelle case di riposo  
e nelle camerette dei bambini,
partiamo dal trovare un modo 
per piangere tutti assieme
i morti inceneriti, i morti 
di cui ci restano gli occhiali
e il telefonino, piccole reliquie 
di mondo senza Dio.
I morti vanno celebrati, 
va celebrata la loro vita.
E penso adesso alle facce di certi politicanti
uguali a come erano un mese prima
quando ancora scalpitavano nelle loro beghe
mentre la Cina già moriva.
Non abbiamo scampo, non torneremo 
a nessuna normalità
se non mettiamo al primo posto 
il dolore dei vecchi
e l’energia pulita dei bambini,
se non scriviamo parole di pietà vera
sul quaderno bianchissimo dei morti.
Non c’è Italia, non c’è nazione
senza sorrisi e lacrime.
Offriamoci cinque minuti 
di silenzio unanime.
 
p.s.
Qualcosa comincia a muoversi. Antonio Decaro, presidente dell’associazione dei comuni d’Italia ha in qualche modo risposto al mio appello con un minuto di silenzio in tutti i comuni italiani a mezzogiorno del 31 marzo (gli avevo mandato il mio promemoria). L’associazione Borghi autentici aderisce all’iniziativa di domenica 29 marzo. Molti sindaci stanno facendo lo stesso. Aspetto un segnale dal Governo…..
E aspetto specialmente ognuno di voi. L’Italia che verrà comincia adesso. Non possiamo fare cose vecchie in una situazione nuova. Basti pensare alla televisione che continua a dare voce alle solite persone, ai soliti programmi. In molti, credo, hanno capito che non basta stare chiusi in casa, quello è il minimo. Bisogna battersi per difendere ciò che questo mondo trascura.
Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus anzianicoronavirus nonnicoronavirus vecchicoronavirus bambini
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    La febbre nei locali? Si misura ancora all'antica

    Coronavirus vissuto con ironia

    La febbre nei locali?
    Si misura ancora all'antica

    i più visti
    in vetrina
    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima

    Nina Moric mostra il lato B: foto in intimo bellissima


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda non solo auto, in gamma 17 biciclette da quelle per bambini alle e-bike

    Skoda non solo auto, in gamma 17 biciclette da quelle per bambini alle e-bike


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.