A- A+
Culture
Coronavirus, il Louvre ha già perso 40 milioni di euro a causa della pandemia
(fonte Lapresse)

Il Louvre e i danni del coronavirus

La pandemia del Covid è già costata 40 milioni di perdite al Louvre, uno dei musei più famosi del mondo che ha dovuto rinunciare in questi mesi di chiusura a milioni di visitatori da tutto il mondo.

Come ha spiegato il direttore del museo parigino, Jean-Luc Martinez, è in vista un piano di rilancio con un orizzonte al 2024, quando sono in programma le Olimpiadi nella capitale francese.

"Ci aspettano tre anni di frequentazione moderata - ha detto - Il 75% dei nostri visitatori sono stranieri. Avremo al massimo il 20-30% del nostro pubblico rispetto all'estate scorsa".

Il museo sta lavorando a un piano di trasformazione con il ministero della Cultura, che dovrà essere accompagnato da aiuti finanziari dello stato che è già "il principale mecenate" del museo. La sfida per il 2024, ha aggiunto Martinez, è quella di aprire con orari più estesi e più sale.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus newscoronavirus francialouvremuseo del louvre
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)

    Toyota BZ4X, il primo veicolo elettrico a batteria (BEV)


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.