A- A+
Culture
2015, Firenze diventa Expo dell'Arte

di Paola Serristori

Nel 2015 Firenze prepara l'Expo dell'Arte. E' nutritissimo il programma di eventi culturali nei musei fiorentini nell'anno in cui l'Italia accoglie i visitatori dell'Esposizione universale di Milano. “Agrumi e specie commestibili nella Toscana Granducale” è uno degli itinerari virtuali con cui Firenze partecipa a distanza all'Expo 2015. Esso permetterà ai visitatori dei singoli musei, dalle postazioni touch-screen, di esplorare le ville ed i giardini medicei, che sono stati proclamati Patrimonio dell'Unesco (Giardino di Boboli, Villa medicea della Petraia, Giardino di Castello, Villa medicea di Poggio a Caiano, Villa medicea di Cerreto Guidi). Con un altro software sarà possibile approfondire il tema dell'importanza riconosciuta al cibo nelle pitture di carattere religioso: “Mense sacre nei cenacoli fiorentini: dal quotidiano al simbolico. Itinerario virtuale nei Cenacoli statali fiorentini” (Museo di San Marco, Cenalo di Sant'Apollonia, Cenacolo di Fuligno, Cenacolo di Ognissanti, Cenacolo di Andre del Sarto). Per arrivare alla frutta: “I frutti della terra. Natura in posa. Arturo Tosi ed altri” (Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti, 21 settembre - 8 novembre 2015).

 

Ed al “dessert” nella mostra “Dolci trionfi. Sculture in zucchero sulla tavola della Corte Medicea”, ispirata al banchetto nuziale di Maria de' Medici con Enrico IV di Francia, che si tenne a Firenze, il 5 ottobre 1600 (Galleria Palatina, 10 marzo - 7 giugno 2015). Uno sguardo socio-culturale sulla convivialità nella Sala degli Avori del Bargello, dove sarà allestita la sezione “Signori a tavola”, in cui una “fratina” cinquecentesca viene per l'occasione imbandita con pezzi che ricreano il ricco desco rinascimentale (1 maggio - 31 ottobre 2015). Spazio “casa” con “Il sole in casa”, ovvero la vita quotidiana nella ceramica popolare italiana dal secolo XVII al XXI (Museo di Palazzo Davanzati, 8 maggio - 7 settembre 2015). Con un occhio di riguardo nella cucina degli italiani: “Nelle antiche cucine italiane” è la mostra dedicata ai soggetti artistici ed agli oggetti d'uso che abbiano un legame con la cucina ed il suo ambiente dal XV al XVII secolo (Villa Medicea e Museo della Natura Morta di Poggio a Caiano, 6 luglio - 18 ottobre 2015).

Questi eventi straordinari si affiancano al calendario di esposizioni dei musei fiorentini. In particolare, il Museo del Bargello, che compie l'anno prossimo il 150° dalla fondazione, presenta in partenariato con altri musei europei la civiltà medioevale, ricostruita con oggetti d'uso e testimonianze artistiche suggestive. All’epoca medievale si riferisce la prima mostra della Galleria dell'Accademia, che conduce all'origine di uno dei più grandi fenomeni religiosi e culturali della storia d'Occidente e del mondo: il Francescanesimo, con il suo immenso portato d’arte e di culto, rapidamente diffuso in Oriente fino alla Cina. Invece tra il Rinascimento ed il Barocco si collocano quattro mostre monografiche, allestite col patrimonio in collezione e prestiti d'eccellenza. Ognuna sarà dedicata alla presentazione di un pittore poco noto al grande pubblico, secondo una politica di valorizzazione fondata sugli studi dei massimi esperti. “Solo grandi musei come le Gallerie degli Uffizi e dell'Accademia possono permettersi di proporre figure artistiche diverse da quelle più conosciute e popolari, accentuando così la propria missione di pionieristica riscoperta critica e di educazione all'arte”, ha sottolineato Cristina Acidini, storica dell'arte di chiara fama e poi alla guida della Soprintendenza speciale per il Patrimonio Storico, Artistico, ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze, che ha lasciato il 6 novembre scorso. I nomi sono quelli di: Piero di Cosimo, Carlo Portelli (autore di una pittura fitta di scorci spericolati e spesso affollata di personaggi, come fanno fede la pala dell’Immacolata Concezione in Galleria e più ancora, il parossistico Martirio di San Romolo a Fiesole), GerritHonthorst detto Gherardo delle Notti, da Utrecht, Carlo Dolci.

 

Un argomento trasversale, che per secoli accomunò gli artisti d'Europa e non soltanto, è quello cui verrà dedicata la mostra del Museo degli Argenti: il Lapislazzuli. Pietra di frequente importata dal cuore dell'Asia, oltre a entrare alla creazione di splendidi e preziosi oggetti, servì ai pittori provvedendo - una volta macinato e ridotto in polvere - quello che è certo insieme all'oro il più regale e costosodei pigmenti, il blu detto Oltremare naturale, atto a evocare le sfere supreme del cielo e a vestire la divinità. La Galleria d'arte moderna, proseguendo lo scavo storico all'interno delle proprie collezioni - riunite e create a partire dalla fondazione, nel 1914 - celebrerà la ricorrenza dei 150 anni da Firenze capitale dell’Italia unita con una mostra dedicata in particolare alle opere d'arte ed agli arredi acquisiti da Re Vittorio Emanuele II per la sontuosa reggia di Palazzo Pitti, nel periodo della sua permanenza in città.

 

Firenze 2015, “Un Anno ad Arte” - Il calendario

 

Gherardo delle Notti

Quadri bizzarrissimi e cene allegre

10 febbraio - 24 maggio

Galleria degli Uffizi

 

Il Medioevo in viaggio

Mostra in occasione dei 150 anni di Firenze Capitale e della fondazione del Bargello

20 marzo - 21 giugno

Museo Nazionale del Bargello

 

L’arte di Francesco.

Capolavori d’arte e terre d’Asia dal XIII al XV secolo

30 marzo - 11 ottobre

Galleria dell'Accademia

 

Lapislazzuli. Magia del blu

9 giugno - 11 ottobre

Museo degli Argenti

 

Piero di Cosimo (1462-1522)

Pittore “fiorentino” eccentrico fra Rinascimento e Maniera

22 giugno - 27 settembre

Galleria degli Uffizi

 

Carlo Dolci

30 giugno - 15 novembre

Galleria Palatina

 

Firenze capitale 1865-2015

I doni e le collezioni del Re

19 novembre - 3 aprile 2016

Galleria d'arte moderna

 

Carlo Portelli

Pittore di pregio

14 dicembre - 17 aprile 2016

Galleria dell'Accademia

Tags:
firenzeexpoartemostre
in evidenza
Peggior partenza dal 1961-62 Col Milan Allegri sbaglia i cambi

Disastro Juventus

Peggior partenza dal 1961-62
Col Milan Allegri sbaglia i cambi

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata

Ford: arriva la nuova Fiesta connessa ed elettrificata


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.