A- A+
Culture
Gianni Versace, il libro che ha ispirato la fiction: "Il caso Versace"
Gianni Versace

New York, maggio 1997. La giornalista Maureen Orth sta scrivendo un reportage su Andrew Cunanan, uno dei serial killer più ricercati d’America.

Miami, 15 luglio 1997. Gianni Versace viene freddato a colpi di pistola davanti alla sua villa. La polizia non ha dubbi: il colpevole è Andrew Cunanan. Qualche giorno dopo, Cunanan si suicida con la stessa pistola con cui ha ucciso Versace.

Un delitto la cui eco ha fatto il giro del mondo, uno stilista adorato da milioni di persone e un assassino in cui si mescolano intelligenza e squilibrio: cosa c’è davvero dietro la tragica morte di Gianni Versace?

LA FICTION - Dopo il successo di Il caso O.J. Simpson, è IN ONDA SU FOX CRIME la seconda stagione di American Crime Story, tratta dall’inchiesta di Maureen Orth. 

L’assassinio di Gianni Versace vanta un cast d’eccezione: Edgar Ramírez è Gianni Versace, Penélope Cruz è Donatella Versace, Ricky Martin nei panni del fidanzato di lunga data dello stilista, Antonio D’Amico, e la star di Glee Darren Criss nei panni dell’assassino Andrew Cunanan.

L'AUTRICE - Maureen Orth ha collaborato con alcune delle più importanti testate americane, tra cui Newsweek, Vogue, The Washington Post, The New York Times, Rolling Stone ed Esquire. Dal 1988 lavora per Vanity Fair, dove si occupa tuttora di giornalismo investigativo (celebri i suoi pezzi sulle accuse di pedofilia a Michael Jackson e sulla vicenda Woody Allen-Mia Farrow, ma anche le sue inchieste sul traffico di droga in Afghanistan e in Colombia). Vive a Washington.

 

Il caso versace interna
 

 

Tags:
gianni versaceomicidio versaceversace fiction
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.