A- A+
Culture
Guido Stagnaro morto: addio al 'papà' di Topo Gigio, morto di covid
Topo Gigio (Lapresse)

Guido Stagnaro morto: addio al 'papà' di Topo Gigio. Morto di Covid

Guido Stagnaro, papà di Topo Gigio, è morto a Milano di covid, all'eta' di 96 anni. In 40 anni di carriera e' stato regista, attore, autore teatrale e televisivo e oltre che scrittore e sceneggiatore di oltre trecento fiabe per bambini.

MORTO GUIDO STAGNARO, CREO' TOPO GIGIO CON MARIA PEREGO

Il regista, sceneggiatore e scrittore Guido Stagnaro, pioniere della Rai in bianco e nero e creatore del personaggio di Topo GIGIO portato al successo insieme a Maria Perego, è morto a Milano all'età di 96 anni il 18 febbraio a causa delle complicazioni da Covid. Era nato a Sestri Levante (Genova) il 20 gennaio 1925. E' stato un prolifico scrittore e sceneggiatore di fiabe per bambini che gli fatto conquistare più volte il Premio Nazionale di Regia Televisiva. Nel 1955 Stagnaro iniziò a collaborare con la Rai scrivendo 62 fiabe per "Piccole Storie", rubrica della "Tv dei Ragazzi". Nel 1959 Stagnaro con Maria Perego creò il pupazzo Topo GIGIO che esordì nel programma "Alta fedeltà" doppiato da Domenico Modugno, reso subito celebre dalla battuta "cosa mi dici mai!". In breve tempo Topo GIGIO è diventato protagonista di tanti programmi della tv italiana, con un successo internazionale, fino ad approdare al celebre "Ed Sullivan Show" negli Usa, con un susseguirsi di spot pubblicitari, film, fumetti e giocattoli. Nel 1963 Stagnaro, dopo 350 fiabe rappresentate per "La Tv dei Ragazzi" si dedicò alla tv ed al cinema per grandi, passando alla regia di commedie ed alla sceneggiatura di film e telefilm. E' stato il regista di "Nel mondo di Alice" (1974), prima trasmissione a colori dagli studi Rai di Milano, con Milena Vukotic, Franca Valeri, Ave Ninchi, Nora Ricci, Edmonda Aldini, Bruno Lauzi, Ricky Gianco e Duillio Del Prete. Alla fine degli anni '70 per Antenna 3 Lombardia curò la regia del programma satirico-culturale "Aria di Mezzanotte" condotto da Enzo Tortora. E' stato il regista di una serie di parodie del Quartetto Cetra, della trasmissione "Ric&Gian Folies" che segnò il debutto televisivo di Edwige Fenech sulle reti Mediaset e dello sceneggiato tv "I cinque del quinto piano" su Canale 5, storie divertenti vissute da una tipica famiglia italiana di metà anni Ottanta. E' stato anche il regista di "Test" (1983), gioco quiz condotto da Emilio Fede su Ra1.

Commenti
    Tags:
    guido stagnaroguido stagnaro topo gigiotopo gigiopapà topo gigioguido stagnaro mortopapà topo gigio morto
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Vittoria Ceretti a Sanremo Dalle sfilate al palco Ariston

    CHI E' LA TOP MODEL. FOTO

    Vittoria Ceretti a Sanremo
    Dalle sfilate al palco Ariston

    i più visti
    in vetrina
    Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché

    Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes EQA sceglie i tetti della Capitale per un’esclusiva anteprima

    Mercedes EQA sceglie i tetti della Capitale per un’esclusiva anteprima


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.