A- A+
Culture
Il quadro di Léger alla Guggenheim è falso, lo scoprono i ricercatori italiani

Un falso nella collezione Peggy Guggenheim, questo è quanto scoperto dagli esperti di Firenze e Ferrara, che sono riusciti a ridatare le tele attribuite al pittore francese Fernand Léger. Il dipinto, acquistato dalla mecenate americana in persona negli anni '70, è stato sottoposto alla datazione al carbonio e, soprattutto, al controllo delle particelle di C-14, rivelando la sua vera origine.

La ricerca, già pubblicata sull'European Physical Journal Plus, è stata portata avanti dai ricercatori dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) di Ferrara, con l'aiuto dei tecnici fiorentini del Laboratorio per l'ambiente e i beni culturali (Labec), che hanno messo a disposizione il loro acceleratore di particelle. Grazie al costoso macchinario gli esperti hanno potuto misurare la concentrazione di radiocarbonio presente in un piccolo frammento di tela non dipinta, scoprendo che i livelli di isotopi radioattivi datano senza alcun dubbio il tessuto del dipinto come realizzato dopo gli anni '50, più precisamente quattro anni dopo la morte dell'artista, avvenuta nel 1955. La datazione precisa è possibile grazie ai test sulle bombe nucleari compiuti durante la guerra fredda: le esplosioni “a fungo” hanno infatti disperso nell'aria (e sulle piante di lino, da cui si ricavano le tele) particelle radioattiva in una misura mai vista in precedenza, permettendo però di stabilire senza errori se un qualsiasi oggetto risalga al periodo storico precedente o successivo al primo test atomico.

I rilevamenti italiani, identificando il quadro come uno dei soggetti al cosiddetto “bomb peak” (come gli esperti chiamano l'alta concentrazione di c-14), tolgono qualsiasi dubbio sull'attribuzione dell'opera, già da tempo contestata. Il dipinto, considerato appartenente alla serie 'Contraste de Formes' di Léger, era infatti da anni oggetto di animate discussioni, fomentate soprattutto dallo scetticismo del critico Douglas Cooper. La tela, mai inserita in catalogo e mai più esposta da quando la Fondazione Solomon R. Guggenheim ha assunto la responsabilità della collezione, è ora classificata ufficialmente come falso in piena regola.

 

Tags:
legerguggenheim
in evidenza
Renzi-Open, ispettori a Firenze Bravo Nordio, il commento

Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

Renzi-Open, ispettori a Firenze
Bravo Nordio, il commento


in vetrina
Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao

Poste Italiane, consegnato il Premio Speciale Matilde Serao


motori
Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Mercedes svela il Concept del microcarvan EQT Marco Polo 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.