A- A+
Culture
La Sibilla, il documentario per la rinascita delle zone colpite dal terremoto
Particolare del volto. Sibilla Delfica di Michelangelo Buonarroti, 1508-10 circa, Cappella Sistina, Città del Vaticano, Roma

Il documentario “La Sibilla tra realtà e leggenda” della Sydonia production per la regia di Luca Trovellesi Cesana,  è ambientato nell’area dei Monti Sibillini colpita dal terremoto, con l’intento di contribuire al rilancio dei territori delle Marche attraverso la divulgazione del mito femminile della Sibilla Appenninica, che da sempre riveste un ruolo importante nella cultura e nel folklore locale. Il progetto è sostenuto dalla Regione Marche, dal Fondo Europeo di Sviluppo regionale, dalla Fondazione Marche Cultura  e da Marche Film Commission.

La docufiction, avvalendosi della collaborazione dell’Univesità di Camerino, della Comunità dei Monti Sibillini e dei contributi di docenti e ricercatori internazionali, ricostruisce le origini delle Sibille nella tradizione antica e mette in evidenza l’importanza della Sibilla Appenninica, pari a quella dell’Oracolo di Delfi.

Scenari di altezze aeree evocano  le “cime azzurre” del Leopardi, mentre vette inaccessibili  oscillano in bilico su anfratti bui e selvaggi, i cui nomi inquietanti di Gola dell’infernaccio, Gola Oscura, Pizzo del diavolo richiamano mondi inferi. In queste terre dalla bellezza primordiale e dal fascino paesaggistico e naturalistico unico, la fantasia popolare e le credenze del mistero hanno dato vita a una versione originale del mito classico.

la sibilla
 

Fra le Sibille riconosciute dall’antichità e le dieci citate da Varrone (tra cui la Cumana e la Tiburtina),  non ve ne era una che dimorasse tra i Monti Sibillini , nella grotta che da essa deriva  il nome. Il documentario porta alla luce fonti antiche e scopre testimonianze inedite, tra cui la testimonianza di Svetonio. Con il contributo di geologi, archeologi e ricercatori, vengono presentate scoperte che dimostrano scientificamente l’utilizzo del luogo per riti magici e cerimonie esoteriche, e l’esistenza di  monti dai nomi sinistri e zone dedite a culti misteriosi.

Le credenze  popolari magiche,  tra il XIV e il XVI secolo, hanno reso i Sibillini famosi e meta di scrittori, artisti e cavalieri erranti diretti alla grotta per sfidare la profetessa o per chiederle dei vaticini. La  fiction ripercorre il viaggio del cavaliere  Guerrin Meschino,  protagonista del libro di Andrea Da Barberino che contribuì alla notorietà della Sibilla in epoca medioevale e le avventure di Antoine de La Salle, il viaggiatore francese che per primo entrò nella grotta.

Ulteriori fonti archeologiche e reperti rivelano nuovi tasselli dell'enigma della Sibilla: la “Grande Pietra” ritrovata presso il Lago di Pilato e le sue enigmatiche incisioni esoteriche legate alla Dea Madre Cibele (da cui deriverebbe il nome stesso di Sibilla) E inoltre le affinità e le analogie della Sibilla con la cultura celtica e l’inaspettata connessione che lega il mito con il misterioso popolo dei Cimmeri citato da Omero nell’Odissea.

La docufiction, ricca di aspetti inediti e affascinanti, mira a rilanciare il patrimonio culturale del mito della Sibilla Appenninica, relegato all’epoca antica, promuovendone il legame sia ideale che concreto con il presente, e a dare visibilità alle zone colpite dal terremoto rimaste in gran parte abbandonate, in sinergia con l’impegno di associazioni e studiosi locali e internazionali per la rinascita di quelle terre.

Commenti
    Tags:
    sibilla appenninicadocumentario la sibillasibilla documentario marchesibilla marche terremoto
    in evidenza
    Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

    Costume

    Gregoraci lascia la casa di Briatore
    Racconto in lacrime sui social

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense

    DS Automobiles anticipa il futuro Full eletric con DS3 Crossback E-Tense


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.