A- A+
Culture
Photo Vogue Festival torna a Milano

«È snob e provinciale liquidare la moda come mera frivolezza (…) Gli abiti parlano: di potere, di bellezza, di piacere, di sesso, di soldi, di classe, di desiderio, di genere, di età – delle aspirazioni e disperazioni di milioni di persone». Lo ha detto anni fa Judith Turman al New Yorker, ci crede da sempre Vogue Italia, il magazine che più di ogni altro al mondo ha usato la moda come rappresentazione visuale delle nostre vite e delle nostre identità.

È questa idea a ispirare il Photo Vogue Festival, primo festival internazionale della fotografia di moda legato a un magazine, che dopo il successo dell’edizione inaugurale del 2016 torna aMilano dal 16 al 19 novembre.

 

La seconda edizione del Festival ruota attorno a due sedi principali. Palazzo Reale dal 16 novembre al 17 dicembre 2017 ospita, grazie al patrocinio del Comune di Milano e grazie al sostegno incondizionato di Mediolanum Farmaceutici SpA, sin dalla prima edizione sponsor esclusivo della mostra, una monografica di Paolo Roversi, maestro della fotografia di moda, famoso per la ricerca della luce e per l’uso della polaroid grande formato che dà a ogni scatto l’unicità propria delle opere d’arte. Paolo Roversi – Storie, promossa e prodotta da Vogue Italia con il Comune di Milano – Cultura e Palazzo Reale, articola il suo percorso, attraverso le 9 stanze degli Appartamenti del Principe, appunto in 9 «racconti» perché, come lui stesso spiega, «Ogni fotografia è una piccola storia». La mostra è un’esplorazione dei diversi volti del suo lavoro, da quello più intimista a quello più glamour.

 

BASE Milano, spazio industriale riconvertito in centro culturale, Vogue Italia organizza invece, con il sostegno di Audi, Huawei, Martini, Mediolanum Farmaceutici SpA e Natuzzi Italia, due collettive.

Fashion & Politics in Vogue Italia ripercorre – attraverso le controverse storie sulle catastrofi ambientali, sulla violenza, sulla diversità, sull’ossessione per la chirurgia plastica – la tradizione del magazine come veicolo di «moda come statement», che continua sotto la direzione di Emanuele Farneti con la recente copertina sul bacio e l’ultimo numero tutto Over 60. Le immagini di Steven Meisel, David Lachapelle, Bruce Weber, Tim Walker, Peter Lindbergh, Miles Alridge, Mert & Marcus, Ethan James Green e Ellen Von Unwert ispirano una riflessione su come la fotografia di moda abbia spesso una sfumatura politica.

PhotoVogue/Visions è invece il risultato di uno scouting tra le autocandidature presentate sulla piattaforma fotografica di Vogue.it, dedicata a valorizzare l’eccellenza fotografica promuovendo talenti che hanno collezionato negli anni importanti riconoscimenti a livello mondiale e scattato editoriali per riviste autorevoli. I 18 talentuosi fotografi che saranno protagonisti della mostra sono: Alexandra Von Fuerst, Cécile Smetana Baudier, Clara Giaminardi, Daniel Jack Lyons, Giovanni Corabi, Harris Mizrahi, Isabel Martínez, Justine Tjallinks, Kiki Xue, Kyle Weeks, MOJOimages (Irina Yulieva and Victor Yuliev), Nadine Ijewere, R. Michael Walker, Romina Ressia, Rosa Polin, Scandebergs, Supranav Dash, Zhongjia Sun.

Gli autori sono stati selezionati da una giuria internazionale composta da Vince Aletti (Curatore, Autore e Critico Fotografico per The New Yorker), Giovanni Bianco (Brand Creative Director di Vogue Italia e fondatore dell’agenzia creativa GB65), James Estrin (New York Times Senior Staff Photographer/LENS Blog Co-Editor), Michael Famighetti (Editor di Aperture magazine), Emanuele Farneti (Direttore di Vogue Italia), Alessia Glaviano (photo editor di Vogue Italia e direttore artistico del Festival), Nathalie Herschdorfer (Curatore, Storico dell’arte, Direttore del Museum of Fine Arts, Le Locle, Switzerland), Paul Moakley (Deputy director of photography and visual enterprise TIME), Jimmy Moffat (Founder di Hook Labs, Founding partner at Art + Commerce), Azu Nwagbogu (Fondatore e direttore di African Artists’ Foundation (AAF) e del LagosPhoto Festival), Mutsuko Ota (Editorial Director di IMA), Diego Sileo (Curatore del PAC Padiglione d’Arte Contemporanea), Judith Thurman (Author and producer, staff writer per The New Yorker), Michael Van Horne (Director of the Image Archive per Art + Commerce) e Bruce Weber (artista).

Sempre a BASE Milano il programma del Photo Vogue Festival prevede una serie di talk con esperti del panorama fotografico mondiale, proiezioni e la presenza di rinomati curatori, editori e photo editor a disposizione di alcuni talentuosi fotografi selezionati che avranno la possibilità di sottoporre il proprio portfolio al loro esame. La portfolio review si terrà sabato 18 novembre dalle ore 11 alle ore 13. Ai fotografi selezionati dalla redazione di Vogue Italia verrà data la possibilità di far visionare gratuitamente il proprio portfolio ai seguenti esperti del settore: Alessia Glaviano (photo editor di Vogue Italia e direttore artistico del Festival), Azu Nwagbogu (Fondatore e direttore di African Artists’ Foundation (AAF) e del LagosPhoto Festival), Claudio Composti (Art Director e co-fondatore mc2gallery), Diego Orlando (Senior Photo Editor BURNmagazine), Enrica Viganò (Critico, giornalista, curatore indipendente e fondatrice di ADMIRA), Federica Chiocchetti (scrittrice, critica fotografica, editor, curatrice e fondatrice di Photocaptionist), Francesca Morosini (Photo Editor GQ e Wired), Francesca Seravalle (Curatrice e ricercatrice), Francesco Valtolina (Creative Director e Graphic Designer, Art Director Mousse) Giulia Ticozzi (Photo Editor La Repubblica), Giulia Zorzi (Fondatrice Micamera),  Giuseppe Oliverio (Fondatore PHmuseum), Laura De Marco (Fondatrice e direttrice Spazio Labo’), Lorenza Bravetta (Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale), Maddalena Scarzella (Responsabile Galleria Carla Sozzani di Milano), Marcella Manni (fondatrice e Direttrice Metronom), Marco Finazzi (Photo Editor Vanity Fair), Maria Teresa Salvati (Direttrice e Fondatrice di Slideluck Editorial), Renata Ferri (Caporedattore Photo Editor Io Donna e AMICA), Selva Barni (Direttore Fantom).

 

«Siamo particolarmente felici di celebrare Paolo Roversi a Palazzo Reale», dice il direttore di Vogue Italia Emanuele Farneti. «Il suo percorso, che lo ha visto attraversare 50 anni di storia della fotografia con coerenza e poesia, è una parte insostituibile dell’identità di Vogue Italia. E le immagini di Fashion & Politics sono la testimonianza, mai attuale quanto oggi, del contributo di Vogue Italia al dibattito internazionale su temi di enorme rilevanza politica e sociale».

«Torna per la seconda volta a Palazzo Reale un Festival che si pone all’intersezione tra moda e fotografia, confluendo in una mostra d’arte che anche quest’anno si allarga a BASE» – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. «Così storie di lavoro e di bellezza, di arte e sapienza vengono raccontate a Milano attraverso lo sguardo di fotografi pieni di talento, per regalarci una volta ancora la grande magia della moda»

«Moda e fotografia sono entrambi linguaggi: parlano all'uomo moderno, definiscono la sua esperienza e il suo mondo», commenta Alessia Glavianophoto editor di Vogue Italia e direttore artistico del Festival. «Photo Vogue Festival vuole essere il luogo dove moda e fotografia si incontrano e dialogano, offrendo al pubblico una vetrina privilegiata e, ai giovani fotografi, un'occasione altrimenti impossibile di confronto con molti dei più grandi professionisti della fotografia contemporanea. È un gesto di apertura e condivisione, l’inizio di un dialogo che potrà proseguire oltre le date e lo spazio fisico del Festival».

 

Partner:

 

Vogue Italia e Audi, uniti dall’obiettivo di individuare e raccontare personalità uniche, continuano il loro percorso di collaborazione con Audi Q2 e gli #untaggablejourney. Audi sarà infatti partner del Photo Vogue Festival e main sponsor del party di chiusura del 19 novembre presso lo spazio BASE Milano, dove il Dj set della serata sarà affidato a Matteo Ceccarini e Sita Abellan, due personalità decisamente #untaggable del mondo della musica.

 

Huawei, mobile partner dell’evento, ha lanciato insieme a Vogue Italia lo scouting fotografico “A Unique Portrait” a cui hanno preso parte numerosi fotografi interpretando in modo originale il concetto di bellezza. Tra i ritratti caricati su Instagram, le photo editor di Vogue Italia ne hanno selezionati 50. Tra gli autori delle foto ne sono stati individuati 5 – Dagmar Van Weeghel, Eleonora Adani, Niko Giovanni Coniglio, Piero Percoco e Tania Kezha – a cui è stata data la possibilità di documentare, grazie ai HUAWEI P10 e HUAWEI P10 Plus, la fashion week milanese realizzando street diaries. Tra loro, Tania Kezha è stata scelta anche per un talk dedicato, venerdì 17 novembre, durante il Photo Vogue Festival e per firmare - con protagonisti HUAWEI P10 e HUAWEI P10 Plus – uno shooting pubblicato sulle pagine di Vogue Italia di novembre. I progetti saranno raccontati in un book distribuito durante il Festival.

 

Si consolida la collaborazione tra Vogue Italia e Martini, eccellenza del made in Italy, nell’ambito degli eventi dedicati al talento. In questa occasione, in particolare, Martini promuove la creatività del mondo della moda e della fotografia. Sarà infatti il cocktail ufficiale degli eventi organizzati presso Palazzo Reale e lo spazio BASE Milano, oltre a supportare la portfolio review che si terrà sabato 18 novembre dalle ore 11 alle ore 13, presso BASE Milano. Alcuni fotografi di talento avranno la possibilità di far visionare gratuitamente il proprio portfolio a esperti del settore.

 

Natuzzi Italia e Vogue Italia hanno invitato gli appassionati di fotografia di tutto il mondo a misurarsi con la rappresentazione visiva del concetto di World of Harmony. Tre i fotografi che si sono particolarmente distinti per talento e originalità: Henriette Sabroe Ebbesen, Milou Krietemeijer - Dirks e Ottavio Marino. Le loro fotografie sono state scelte tra gli oltre 5000 scatti postati con l’hashtag #worldofharmony: un traguardo che ha permesso loro di aggiudicarsi la partecipazione a uno shooting speciale in Puglia. Protagonista: l’armonia Natuzzi Italia, concetto che da sempre connota le collezioni di divani, mobili e complementi del brand pugliese. Gli scatti realizzati sono pubblicati nelle pagine Vogue Italia di novembre e saranno mostrati durante il Photo Vogue Festival attraverso una digital exhibition e delle card in limited editions che saranno distribuite durante i giorni della mostra anche negli store Natuzzi Italia di Milano.

Inoltre, durante il Photo Vogue Festival sarà possibile vivere una miniature experience: Natuzzi Italia e Vogue Italia hanno realizzato un’area living in miniatura che consentirà ai visitatori di assaporare in maniera originale la filosofia dell’abitare Natuzzi Italia dove l’armonia è di casa.

 

Eventi collaterali:

 

Nelle giornate del Photo Vogue Festival saranno organizzati eventi nelle scuole di fotografia, nelle migliori gallerie e nei più prestigiosi spazi espositivi di Milano:

 

• 29 ARTS IN PROGRESS gallery: My name is style. Gian Paolo Barbieri, Lucien Clergue, Greg Gorman, William Klein, Amedeo Turello

• Armani/Silos

• Aspesi Store: Archive Alive, the exhibition. Foto di Clara Giaminardi. Dal 17 al 19 novembre - Iniziativa speciale

• CASA EMERGENCY: Iraq: una ferita aperta. Foto di Giles Duley, a cura di EMERGENCY

• CMC – Centro Culturale di Milano: FRANCO PAGETTI. Tutti i confini ci attraversano. Mostra ideata da Camillo Fornasieri, direttore del CMC, e curata da Enrica Viganò / organizzata da ADMIRA

• Fondazione Cineteca Italiana: La guerra negli occhi, la guerra nel cuore. A cura di Fondazione Cineteca Italiana – Milano e con la collaborazione di Giovanna Calvenzi

• Fondazione Prada Osservatorio: Questioning Pictures: Stefano Graziani, a cura di Francesco Zanot

• Forma Meravigli: Kuwait. Un deserto in fiamme. Fotografie di Sebastião Salgado. A cura di Lélia Wanick Salgado

• Frigoriferi Milanesi: Foto Libri & Co. – Il polo fotografico di BOOKCITY 2017

• Galleria Carla Sozzani: Paolo Roversi. Incontri

• Galleria Fumagalli: Anne & Patrick Poirier. DYSTOPIA – A cura di Lorand Hegyi e Angela Madesani

• Heillandi Gallery: The April Theses / In The Russian East, China Star – mostre di Davide Monteleone e Margot Errante presso Spazio FMF

• IDEA4MI: Giovanni Corabi BOYS DON’T CRY, a cura di Micaela Flenda

• La Triennale di Milano: Nan Goldin. The Ballad of Sexual Dependency, a cura di François Hébel

• La Triennale di Milano: L’origine del mondo. Erotismo e seduzione nella photo trouvée, Collezione Alidem, a cura di Alidem – L’arte della fotografia

• Leica Galerie Milano: Invito al viaggio di Lorenzo Castore

• LINKE.lab: Emergence. Mostra di Loris Savino, Lorenzo Castore e Margherita Chiarva

• mc2gallery: Confine. Vittoria Gerardi, a cura di Claudio Composti

• Micamera – lens based arts: LUCAS FOGLIA | Human Nature

• Museo Bagatti Valsecchi: Jacques Henri Lartigue fotografo. Il tempo ritrovato, a cura di Angela Madesani

• Museo di Fotografia Contemporanea: Collezione permanente | Serie

•NonostanteMarras: White Space, mostra personale di Sanna Kannisto. Prodotta da Metronom, in collaborazione con NonostanteMarras

• NOWHERE: Fabrizio Vatieri. Dominare spiritualmente il progresso

• Officine Fotografiche Milano: Danakil: Land of Salt and Fire. Foto di Andrea Frazzetta

• Palazzo Morando: Milano e la Mala. Storia criminale della città dalla rapina di via Osoppo a Vallanzasca, a  cura di Stefano Galli

• Pirelli HangarBicocca: Take Me (I’m Yours), a cura di Christian Boltanski, Hans Ulrich Obrist, Chiara Parisi, Roberta Tenconi

• Showroom CC – Tapis: TIMNBY presenta To Earth: A DECLARATION OF LOVE, a cura di Micaela Flenda

• Spazio Aperto San Fedele: Elena Franco. HOSPITALIA, a cura di Gigliola Foschi

• Twenty14contemporary: presentazione del libro Un’apparizione di superfici di Luca Panaro presso Dust Space – talk alla presenza dell’ autore in conversazione con gli artisti Enrico Smerilli e Giulia Flavia Baczyński

• Viasaterna: IMPASSE, mostra personale di Alessandro Calabrese

 

Il programma dettagliato su vogue.it/photo-vogue-festival/

 

Al Festival partecipano attivamente le seguenti scuole:

 

BAUER – Afol metropolitana

Biennio Specialistico in Fotografia, Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.

Corso per Fotografi di scena, Accademia Teatro alla Scala

Domus Academy

IED Istituto Europeo di Design

Istituto Marangoni

NABA, Nuova Accademia di Belle Arti

 

Locations:

 

BASE Milano

Via Bergognone, 34

www.base.milano.it

 

Palazzo Reale

16 novembre – 17 dicembre 2017

Paolo Roversi - Storie

Piazza Duomo, 12 Milano

www.palazzorealemilano.it

 

orari di apertura

lunedì 14:30 – 19:30

martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9:30 – 19:30

giovedì e sabato 9:30 – 22:30

 

ingresso gratuito

 

Tags:
photo vogue festivalphoto vogue festival fotophoto vogue festival immagini
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.