A- A+
Economia
Ecco come risparmiare il 20% sull'affitto. La rivoluzione di Sarpi Immobiliare

Un’assistenza completa al cliente affittuario per conseguire la rinegoziazione, con diminuzione, del canone d’affitto. La offre il gruppo Sarpi Immobiliare di Milano, che ha messo a punto un progetto realmente innovativo, anche sotto il profilo metodologico e operativo, che sta incontrando i favori del pubblico. Lo dimostra il fatto che il sito dedicato, www.rinegoziaaffitto.it, è in testa ai motori di ricerca.

“Non si creda che sia stato facile né che lo sia tuttora”, puntualizza Emanuele Barbera, presidente del Gruppo. “Noi interveniamo con la nostra struttura per raggiungere un obiettivo non così immediato da conseguire. Però le cifre ci confortano”. E se in una prima fase la società immobiliare ha assistito strutture di dimensioni notevoli – grande distribuzione, banche, centri direzionali, strutture turistiche  -, ora Sarpi Immobiliare si sta orientando anche verso il singolo privato. “Sì, ci stiamo muovendo anche verso questo tipo di cliente – conferma Barbera – purché il valore dell’affitto sia dell’ordine dei 25mila euro annui”.

E la rinegoziazione è stata raggiunta, in termini di accordo definitivo, con oltre 2000 posizioni commerciali. “L'intervento di una società immobiliare esterna, con esperienza dal 1956, crea nella proprietà il timore che la suddetta possa offrire al conduttore alternative valide in zona. In effetti noi svolgiamo un’analisi del territorio per individuare eventuali alternative”, sottolinea Barbera. “E il pagamento che ci viene riconosciuto – aggiunge – è solo la provvigione in rapporto al risparmio che riusciamo ad ottenere. In definitiva, la neutralità, l´esperienza e il ruolo di intermediario, intrinseco della nostra posizione, creano un mix perfetto per ottenere il risultato ottimale”.

Dapprima Sarpi Immobiliare svolge un’analisi sulla rete delle proprie filiali per verificare al meglio la prossimità con il cliente da assistere. Si procede quindi alla raccolta delle informazioni dell’immobile il cui affitto è da rinegoziare: metratura, anno di costruzione, stato di usura, valore del canone attuale. Il tutto viene raccolto in una scheda tecnica.
Lo scopo dell’analisi è quello di trovare soluzioni alternative ottimali che possano in primis fungere da stimolo per i proprietari degli immobili, e quindi incentivarli a rinegoziare e, in seconda battuta, per valutare proposte effettivamente più convenienti sul mercato.

Il risparmio conseguito oscilla fra il 10 e il 20%. “Bisogna infatti tenere presente – osserva sempre Emanuele Barbera – che la svalutazione degli immobili, in atto da sei anni a questa parte, combinata con la rivalutazione Istat del canone, ha come conseguenza naturale la revisione di canoni che risultano più elevati anche del 30% rispetto a un reale valore di mercato. Da qui l’idea di intervenire con questa iniziativa commerciale che sta incontrando i favori di molti affittuari e, devo dire, che quasi in tutti i casi il proprietario accetta  la riduzione del canone. Un’ultima considerazione: non c’è bisogno di lettere di disdetta con iter burocratici farraginosi. Si rinnova il tutto con un nuovo contratto e ogni fase dell’operazione – invio delle lettere, telefonate, definizione degli incontri – è gestita interamente da Sarpi Immobiliare”.
 

Tags:
affittosarpi immobiliare
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.