A- A+
Economia
Alitalia, offerta Ita per la parte Aviation. Si parte con 2.800 dipendenti

Alitalia, Ita pronta a decollare: l'incontro con i sindacati, nuovi contratti sul tavolo, verso un aumento dell'organico entro il 2025 

Giornata decisiva, fissata per domani, per la società pubblica costituita per rilevare le attività del'ex compagnia di bandiera: in programma un doppio incontro con i sindacati, che avvieranno un tavolo di confronto prima con Ita e poi con Alitalia. Oggetto della riunione: il passaggio di consegne ad Ita e l'assunzione con nuovo contratto di nuovi dipendenti. Tra i partecipanti, convocati dal presidente di Ita Alfredo Altavilla, ci saranno le sigle di categoria dei trasporti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, l'Usb lavoro privato, Anpac e Anpav. "Confidiamo in una costruttiva interazione con le organizzazioni sindacali per dotare Ita di un nuovo contratto di lavoro innovativo e in grado di assicurare competitività strutturale all'azienda con i concorrenti", ha dichiarato il presidente di Ita  Alfredo Altavilla.

Un incontro tanto atteso che porterebbe così la nuova compagnia verso il decollo definitivo programmato per metà ottobre. "Esaurito il confronto sindacale, si procederà- infatti-  alla acquisizione di cespiti materiali e immateriali'' di Alitalia ''strettamente connessi all'attività aviation e comprensivi di un numero complessivo di 52 aerei, di cui 7 Airbus 330, 44 Airbus 320 family 1 Embraer", si legge nella nota di Ita.  ''L’eventuale intesa vincolante avente ad oggetto l’acquisizione degli Asset Aviation verrà perfezionata esaurito il confronto sindacale avviato con la presente comunicazione, comunque non prima del 7 settembre, fermo restando che l’avvio della complessiva operatività aziendale e prevista il 5 ottobre 2021'', ha sottolineato la nuova compagnia. 

"Nei giorni scorsi, con il rilascio delle certificazioni Enac, abbiamo raggiunto una importante milestone della storia di Ita. Ora ci apprestiamo a conseguire un altro risultato fondamentale: l'avvio della commercializzazione. Questi risultati sono stati possibili grazie alle donne e agli uomini della compagnia che nelle passate settimane hanno svolto un duro lavoro", ha detto l'a.d. e d.g. di Ita, Fabio Lazzerini, aggiungendo che "ora abbiamo davanti a noi nuovi e complessi obiettivi da realizzare in vista del lancio operativo del 15 ottobre e numerosi progetti da completare per arrivare a creare una compagnia aerea efficiente, sostenibile, digitale, in grado di affrontare con flessibilita' le sfide future e in piena discontinuita' con il passato". 

Mentre sul fronte forza lavoro, la compagnia fa sapere, che l'l'organico, "inizialmente necessario per l'avvio delle attività", secondo il Piano industriale," sarà a 2.800 dipendenti". Anche se non ha escluso la disponibilità a valutare anche le candidature all'assunzione eventualmente presentate dagli attuali dipendenti di Alitalia Sai". Il piano prevede poi che la società possa "successivamente incrementare l'organico iniziale", fino al "raggiungimento del numero complessivo massimo di circa 5.750 dipendenti nel 2025".

Inoltre, nella comunicazione si legge che la nuova compagnia applicherà al proprio personale il nuovo Contratto collettivo nazionale di lavoro del trasporto aereo "a condizione che il nuovo Ccnl sia rinnovato, entro e non oltre la data del 20 settembre 2021, con contenuti discontinui rispetto al passato e coerenti con le esigenze del Piano industriale". "Il termine del 20 settembre è indicato al fine di consentire alla società, in mancanza di accordo, di sviluppare soluzioni regolamentari alternative". In caso di mancato accordo, "Ita definirà con apposito regolamento aziendale i trattamenti transitoriamente applicabili al personale". 

Infine, sul capitolo partenze e biglietti, Alitalia ha già comunicato che da stanotte non venderà più biglietti per voli dal 15 ottobre. Per i clienti che hanno acquistato voli in programma da quella data, l'azienda invierà loro una comunicazione tempestiva e diretta, tramite e-email. La nota include le istruzioni per la gestione dei biglietti. Invece per quanto riguarda la fase operativa, al fine di garantire la piena tutela dei consumatori, verrà data la possibilità di sostituire il volo con un altro equivalente gestito dalla compagnia entro il 14 ottobre. Altrimenti sarà possibile ricevere il rimborso integrale del biglietto. "La campagna di comunicazione risponde alla volontà della Società di gestire la situazione in modo chiaro e trasparente, tutelando il consumatore", conclude la nota. 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ita alitalia sindacatiita alitalia dipendenti sindacati
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.