A- A+
Economia
BNL, lanciato il multi-banking attraverso la tecnologia Tink

BNL, Gruppo BNP Paribas, ufficializza il servizio multi-banking con Tink

BNL, parte del gruppo bancario internazionale BNP Paribas, annuncia ufficialmente il servizio multi-banking con Tink, la principale piattaforma di open banking. Il lancio fa parte di una più ampia partnership strategica europea tra il Gruppo BNP Paribas e Tink, annunciata nel corso del 2020.

BNL e Tink hanno collaborato per aggiungere la nuova funzionalità multi-banking all'app di mobile banking di BNL. La nuova funzionalità offre ai clienti della Banca una visione a 360 gradi delle proprie finanze attraverso un’unica interfaccia, consentendo loro di aggregare nell'app BNL anche conti correnti registrati presso altre banche in Italia.

Attraverso questo primo step, BNL sta integrando la tecnologia di Account Aggregation di Tink all’interno della sua app, a cui farà seguito quella di Money Management.

Marco Tarantola, Vice Direttore Generale di BNL e Responsabile Divisione Commercial Banking ha commentato: “siamo una delle prime banche in Italia ad offrire il multi-banking ai propri clienti, aiutandoli a gestire al meglio il proprio denaro attraverso una visione d'insieme delle proprie finanze detenute con diverse banche, disponibile attraverso un’unica interfaccia. Questo è il primo passo nella nostra collaborazione con Tink, che ci consentirà di continuare a sviluppare la strategia di open banking, portando innovazione nel mondo bancario e aggiungendo valore reale per i nostri clienti”.

Marie Johansson, Country Manager di Tink in Italia, ha aggiunto: “con oltre 100 anni nel settore bancario, BNL è una delle banche più rispettate apprezzate e conosciute in Italia. Questo primo importante passo nella nostra partnership porta nuovi servizi innovativi ai 2,5 milioni di clienti BNL. Siamo pronti a continuare a lavorare con la Banca, come parte della nostra partnership strategica con BNP Paribas, per aiutarla a creare ancora più servizi basati sulla tecnologia open banking”.

Dal suo lancio in Svezia nel 2012, Tink ha consentito a banche, fintech e startup di sviluppare servizi finanziari basati sui dati. Tramite un'API (application programming interface), Tink consente ai clienti di accedere a dati finanziari aggregati, avviare pagamenti, arricchire le transazioni e costruire strumenti di gestione delle finanze personali. Oggi Tink conta più di 365 dipendenti in tutto il mondo ed è la piattaforma di open banking leader in Europa, consentendo ai suoi clienti di collegarsi a oltre 3.400 banche che raggiungono più di 250 milioni di clienti bancari in 14 mercati in tutta Europa.

Loading...
Commenti
    Tags:
    bnlbnp paribastinkbnl tinkbnl multibankingtarantola bnljohansson tink italia
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Alla Cultura l'esperta di burlesque Roma, ironia web su nuova giunta

    "Siffredi ministro quando?"

    Alla Cultura l'esperta di burlesque
    Roma, ironia web su nuova giunta


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.